Salvini accusa il Pd per il caso di Antonio Cianci “Basta permessi premio ai killer spietati”

killer di agenti salvini permessi premio

Killer di agenti accoltella in permesso premio Salvini accusa il Pd per il caso di Antonio Cianci. Non è possibile che Antonio Cianci, killer spietato che ha ucciso a sangue freddo tre agenti dell’arma dei Carabinieri quando aveva solo 15 anni, possa ricevere permessi premio per avere l’occasione di fare ancora del male. Servono regole più severe e servono subito! E’ questo il parere di Salvini, che ritiene proprio il PD irresponsabile nel permettere a pericolosi criminali ergastolani di riassaporare la libertà. Incompetenza e irresponsabilità sono le principali accuse al PD.

Killer di Agenti in permesso premio accoltella 79enne

Killer di Agenti in permesso premio accoltella 79enne. Il permesso premio concesso all’ergastolano Antonio Cianci ha messo a rischio la vita di un 79 enne dopo che lo ha accoltellato nel parcheggio sotterraneo dell’ospedale San Raffaele a Milano. Libero Quotidiano rassicura “La vittima, colpita alla gola, è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.”

Chi è Antonio Cianci?

Antonio Cianci, oggi 60 anni, nel 1979 uccise tre carabinieri che lo avevano fermato a un posto di blocco a bordo di un auto rubata. La sua vita era segnata già dall’età di 15 anni perché aveva già ammazzato un metronotte a Segrate. I carabinieri furono uccisi a colpi di pistola e a sangue freddo. Si tratta di un killer spietato e pericoloso che prima della fine della fase adolescenziale aveva già ucciso 4 persone, tre di queste delle forze dell’ordine.

A questo tizio lo Stato ha concesso un permesso premio.

Killer di Agenti ergastolano può richiedere permessi premio?

Killer di Agenti ergastolano può richiedere permessi premio? Sì, può richiedere i suoi permessi premio, inoltre ai migliori carcerati viene concessa anche la semilibertà e dopo 26 anni la libertà condizionale per buona condotta.

Secondo la legge italiana il condannato all’ergastolo semplice (per così dire) ha diritto ad alcuni benefici come la semilibertà, talvolta può usufruire di permessi-premio. Al condannato all’ergastolo semplice dopo 26 anni di carcere può essere concessa anche la libertà condizionale: A patto che durante i 26 anni di detenzione abbia tenuto una buona condotta e un comportamento tale da far ritenere sicuro il suo ravvedimento.

Adirai – Corte di Strasburgo boccia l’Ergastolo Ostativo cosa significa

Sempre parlando di Ergastolo Ostativo vi avevamo detto che gli unici che non possono usufruire dei permessi premio e della semi-libertà condizionata sono i mafiosi e i delinquenti che hanno commesso i crimini più efferati, è scritto chiaramente nell’art 4-BIS che abbiamo riportato nell’articolo sugli aggiornamenti della CEDU.

Matteo Salvini accusa il PD per il caso Cianci

Matteo Salvini accusa il PD per il caso Cianci. La vicenda per l’ex-vicepremier è assurda, infatti s’indigna e le parole di Matteo Salvini suonano come granate al muro del PD, responsabile anche dei fatti di Bibbiano.

“Altro che schedare le Forze dell’Ordine come vuole il Pd. In Italia servono regole, rispetto e certezza delle pena. E nessun premio ai killer spietati, soprattutto se hanno ucciso donne o uomini in divisa“, conclude infuocato il leader della Lega.

L’Italia però resta ancora quella che è, il paese dove tutto è possibile, dove anche un killer di agenti può avere un “permesso premio”.

CONDIVIDI le ultime news su Matteo Salvini e la criminalità.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.