Cerca in tutto il sito

  •  
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  

I liberi professionisti e gli autonomi iscritti alle casse di previdenza private avranno un indennità di 600 euro per il mese di marzo su richiesta. Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo d’accordo col ministro dell’Economia Gualtieri ha firmato oggi il decreto che fissa le modalità di attribuzione. A chi fare la richiesta 600 euro di indennità per l’assegnazione del fondo per il reddito di ultima istanza è uno dei punti che trattiamo nell’articolo. Il bonus per professionisti casse sarà erogato a chi rientra in determinate fasce di reddito o ha subito cali di attività nel 2020 oltre un certo limite.

richiesta 600 euro decreto nunzia catalfo professionisti

Decreto Catalfo, chi può fare richiesta 600 euro?

Richiesta 600 euro marzo professionisti casse – Il decreto interministeriale è stato firmato da Nunzia Catalfo, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, e concordato con il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. Il decreto prevede che solo professionisti e autonomi che rientrano in una specifica fascia di reddito, o che hanno subito cali di attività importanti, possono fare richiesta 600 euro.

A chi fare richiesta 600 euro per marzo 2020

Richiesta 600 euro marzo professionisti casse – Per l’ottenimento dell’indennità, bisogna fare richiesta 600 euro con una domanda da presentare presso gli enti di previdenza ai quali professionisti e autonomi richiedenti sono iscritti.

Il Sole24Ore specifica che “il bonus andrà chiesto alla propria cassa e sarà erogato a chi ha avuto redditi fino a 35mila euro o, tra 35 e 50mila, abbia subito cali di attività di almeno il 33% nei primi 3 mesi 2020”.

I 600 euro a professionisti e autonomi sono solo l’inizio

Richiesta 600 euro marzo professionisti casse – Il ministro Catalfo ribadisce che “si tratta di un primo intervento per fronteggiare immediatamente la situazione di emergenza” ma “siamo già al lavoro sulle nuove misure per il decreto aprile, dove l’obiettivo è di prevedere, per queste categorie di lavoratori, un indennità di importo
superiore
“. Quindi i liberi professionisti casse e autonomi devono aspettarsi ulteriori aiuti economici da parte dello Stato, per far fronte insieme alle difficoltà economiche.

Sostegno al reddito per il mese di marzo 2020

Richiesta 600 euro marzo professionisti casse – Il sostegno al reddito dei lavoratori autonomi e dei professionisti casse, cioè iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria, è un indennità per il mese di marzo pari a 600 euro. Il decreto stabilisce a chi è destinato questo importo di sostegno al reddito:

  • a) ai lavoratori che abbiano percepito, nell’anno di imposta 2018, un reddito complessivo non superiore a 35mila euro;
  • b) ai lavoratori che, sempre nell’anno di imposta 2018, abbiano percepito un reddito complessivo compreso tra 35mila e 50mila euro e abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale di almeno il 33% nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, sempre a causa del virus COVID-19.

CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.