Conte da Mattarella poi la conferenza stampa trovata intesa

conte da mattarella conferenza stampa gualtieri

Conte da Mattarella, il premier al Quirinale si consulta con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella prima della conferenza stampa in cui darà l’annuncio: Finalmente “c’è un’intesa nella maggioranza”. Dopo un vertice durato due giorni interi sulla manovra c’è intesa di governo nella maggioranza. Ecco spiegato il compromesso raggiunto su: Tassa sulla Plastica (o Plastic Tax), Tassa sulle bevande zuccherate (o Sugar Tax) e Tassa sulle auto aziendali.

Conte da Mattarella, tensioni nei vertici

Conte da MattarellaManovra governo ultime notizie/ Due giorni di vertici sulla manovra 2020 rallentano ancora l’iter del disegno di legge di Bilancio; quindi è probabile che il Senato licenzierà la manovra entro fine della prossima settimana con un testo blindato, a quel punto la Camera lo approverà senza ulteriori modifiche.

Ricordiamo che la manovra deve essere approvata dal Parlamento entro, e non oltre, il 31 Dicembre del 2019, altrimenti scatta l’esercizio provvisorio.

Ci saranno quindi solo due letture invece di tre, per questo la Lega minaccia ricorso alla Corte Costituzionale. Di Maio invece minimizza l’affare dicendo “Ci sono differenze di opinioni ma alla fine è stata trovata una sintesi”. E’ anche di queste difficoltà che si è parlato ieri sera nell’incontro tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Conte da Mattarella poi “nessuno dica che siamo il governo delle tasse”

Conte da Mattarella poi afferma “nessuno dica che siamo il governo delle tasse”. E’ la frase di uno che dopo due giorni di lotte al ribasso non ne può proprio più di sentirsi attaccato su questo fronte, eppure secondo noi le tasse sono sempre troppe!

Il premier Giuseppe Conte ha annunciato:

  • La plastic tax scatta a Luglio 2020 (non ad aprile) “e l’impatto sarà ridotto dell’85%”. Aggiunge “Ci siamo resi conto — ha detto — che poteva avere un impatto problematico”.
  • La sugar tax partirà invece, “a ottobre, per dar tempo alle aziende di rivedere le loro strategie”.
  • La stretta sulle auto aziendali è stata “azzerata” totalmente! In merito a questo punto il premier Conte quasi minaccioso ripete “nessuno dica che siamo il governo delle tasse”.

La conferenza stampa continua; con la manovra “abbiamo scongiurato la recessione” e ora il premier mira a un “Paese che cresca, un’Italia più verde”.

Alla fine la parola passa a Roberto Gualtieri, spalla di Conte e ministro dell’Economia; “È stata trovata la quadra con un lavoro corale che ha salvaguardato l’impianto della manovra”.

Lo scontro tra Pd e Italia Viva

Non sono mancati gli scontri e Conte da Mattarella ha parlato anche di questo. Uno di questi è lo scontro tra PD e Italia Viva.

I democratici accusano il partito di Renzi di preferire le multinazionali agli interessi dei cittadini italiani, perché i renziani vogliono la cancellazione definitiva di plastic e sugar tax.

IV però ha replicato subito: è proprio per gli interessi dei cittadini che chiediamo l’abolizione di queste tasse, perché mettono a rischio tanti posti di lavoro.

CONDIVIDI le ultime news sulla manovra, Conte da Mattarella poi l’annuncio.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.