Informativa sul MES in Parlamento, Conte in DIRETTA

informativa sul mes conte premier

Informativa sul MES, oggi il premier Conte deve riferire in Parlamento, alla Camera (già fatto) e al Senato, alle 15:40. La DIRETTA dalla Camera e dal Senato è inclusa nell’articolo, per poter seguire in tempo reale l’informativa di Conte in Parlamento. Dopo le accuse di “alto tradimento” da parte del leader della Lega Matteo Salvini il presidente del Consiglio Conte non fa sconti e minaccia querela.

Informativa sul MES in Senato DIRETTA

Informativa sul MES – E’ possibile seguire in tempo reale le discussioni al Senato grazie a questa DIRETTA della seduta in Parlamento.

Durante l’informativa del presidente del Consiglio sul Mes nell’Aula della Camera la tensione è altissima tant’è che Conte è più volte interrotto dagli applausi della maggioranza e dalle proteste della opposizione.

Visto com’era finita l’ultima volta (a sediate) si è preferito incaricare dei commessi posti accanto ai banchi della presidenza pronti ad intervenire in caso di disordini.

Informativa sul MES Conte “la Lega si congratulò”

Informativa sul MES – Il premier Conte oggi era chiamato a informare il Parlamento sui fatti relativi all’approvazione del MES avvenuta in giugno (2019), presumibilmente in segreto. Giuseppe Conte porta date e prove alla mano che dimostrano che la Lega sapeva, Salvini sapeva.

I deputati del Pd applaudono quando il presidente del Consiglio Giuseppe Conte cita il ringraziamento che il senatore della Lega Alberto Bagnai gli fece durante l’esame del Mes al Senato. Immobili i deputati della Lega.

ANSA

Il presidente del Consiglio ricorda anche che era “il 19 marzo 2019” quando riferì alla Camera sul MES e, “nel corso delle comunicazioni alle Camere in vista del Consiglio europeo del 21 e del 22 marzo, benché quel Consiglio, a differenza di quello di dicembre, non avrebbe avuto un corrispettivo in forma di Eurosummit; mi sono ugualmente soffermato diffusamente sul tema, in ragione dell’assoluto rilievo della questione per il futuro assetto economico e finanziario dell’Unione europea, mosso dalla consapevolezza di quanto fosse decisiva un’interlocuzione costante con il Parlamento.” Su questo il premier è molto sicuro di sè: Ha riferito al Parlamento.

Conte e il trattato sul MES

Informativa sul MES – Le parole di Giuseppe Conte sul trattato del MES sono simili a quelle di Gualtieri, ministro dell’economia e delle finanze, quando cercava di spiegare l’innocenza del premier.

“In merito al pericolo di un automatismo nella ristrutturazione del debito che verrebbe introdotto dal trattato riformato, è opportuno ribadire – come ha chiarito il ministro Gualtieri – che il nuovo trattato non modifica affatto la disciplina relativa al coinvolgimento del settore privato nella eventuale ristrutturazione del debito pubblico del paese che beneficia dell’assistenza finanziaria del Mes”.

“Il nuovo Trattato, lascia a una valutazione tutt’altro che automatica la verifica della sostenibilità del debito e delle condizioni macroeconomiche dei paesi beneficiari dell’intervento del MES, coerentemente con quanto preteso dall’Italia che si è opposta ad altri paesi che avrebbero invece voluto maggiori automatismi”.

“In conclusione, considerando i numerosi interventi svolti, in Assemblea e nelle commissioni parlamentari, sia alla Camera sia in Senato, possiamo convenire che le accuse, mosse in questi giorni da diversi esponenti politici di opposizione, circa una carenza di informazione e di consultazione sulla questa materia così sensibile, siano completamente false“.

CONDIVIDI le ultime notizie sull’informativa del MES al Senato.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.