• 5
  •  
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  

Il tumore ai polmoni è una neoplasia causata da numerosi fattori di rischio, vediamo in base alle cause del tumore al polmone come fare prevenzione. Un carcinoma polmonare può essere di più tipi, un tumore a piccole cellule oppure un tumore non a piccole cellule, come l’adenocarcinoma polmonare, che è il più diffuso. Il principale fattore di rischio del carcinoma del polmone è il fumo anche passivo, ma ci sono anche altre cause da tenere in considerazione, e poi l’età. Scopriamo quanti tipi di tumore al polmone esistono, quali sono, come fare prevenzione, quali sono i fattori di rischio e quando preoccuparsi del tumore.

tumore ai polmoni tipologie fattori di rischio prevenzione

Tumore ai polmoni

Il tumore ai polmoni è la terza neoplasia più diffusa in Italia e in Europa, dopo quello al colon-retto e al seno. Si parla di tumore ai polmoni anche quando viene usata una terminologia leggermente differente: carcinoma e neoplasia sono sinonimi di tumore.

In questo articolo approfondiamo il carcinoma del polmone sui seguenti aspetti: come prevenire il tumore del polmone conoscendo i fattori di rischio, le cause più frequenti; quali sono i tipi di carcinoma al polmone che colpiscono le persone e quali tipologie di tumore ai polmoni sono le più diffuse.

Quando preoccuparsi del carcinoma del polmone

Quando preoccuparsi? I tumori al polmone di primo 1 stadio (I) sono di piccole dimensioni, localizzati e solitamente curabili; al secondo e terzo 2 e 3 stadio (II e III) sono di solito tumori al polmone localmente avanzati e hanno coinvolto linfonodi vicini; al quarto 4 stadio (IV) solitamente indicano tumori inoperabili o metastatici.

La metastasi è il processo attraverso il quale una o più cellule tumorali acquisiscono la capacità di staccarsi dal tumore da cui originano per invadere altri organi. E’ sensato preoccuparsi quando il tumore ai polmoni è con metastasi al quarto stadio. E’ sempre più opportuno rivolgere questa domanda (quando preoccuparsi del tumore al polmone?) al proprio medico che saprà dare risposte adeguate al caso specifico.

Carcinoma del polmone: Tipologie del tumore al polmone

Il carcinoma del polmone si può sviluppare a partire dalle cellule che costituiscono bronchi, bronchioli e alveoli. La formazione del tumore polmonare può formare una massa in grado di ostruire il flusso dell’aria, oppure provocare emorragie polmonari o bronchiali.

Quanti tipi di tumore al polmone esistono? Non c’è un solo tumore del polmone, infatti il carcinoma del polmone si manifesta in diverse tipologie tumorali maligne che vi elenchiamo:

  • Il tumore polmonare a piccole cellule si manifesta nel 10-15% dei casi totali. E’ il tumore con la prognosi peggiore perché si diffonde rapidamente nell’organismo tramite metastasi tumorale. Il tumore ai polmoni con metastasi colpisce quasi sempre i fumatori mentre è molto raro in chi non ha mai fumato.
  • Il tumore polmonare non a piccole cellule si manifesta nell’85% dei casi totali. A sua volta si divide in più tipologie di tumore ai polmoni:
    • Carcinoma squamocellulare del polmone colpisce il 25-30% dei malati. E’ un tipo di tumore al polmone che si origina dall’epitelio (tessuto organico).
    • L’adenocarcinoma polmonare interessa il 60% dei malati. E’ un tipo di tumore al polmone che si origina dall’epitelio (tessuto organico).
    • Il carcinoma a grandi cellule colpisce il 10% dei malati. E’ un tipo di tumore al polmone che si origina dall’epitelio (tessuto organico).
    • Quando il tumore si origina dal tessuto endocrino piuttosto che dall’epitelio si sviluppa un carcinoide polmonare. A sua volta lo distinguiamo in carcinoide polmonare di origine neuroendocrina e in linfoma polmonare di origine linfatica. Interessa solo il 5% dei malati.

Adenocarcinoma polmonare, il tumore al polmone più comune

L’adenocarcinoma polmonare o adenocarcinoma del polmone è un tumore maligno del polmone, un carcinoma che si origina dalle cellule epiteliali polmonari. E’ il tipo più comune di tumore maligno al polmone sia nei fumatori che nei non-fumatori, ed è anche il tipo di tumore più diffuso nelle donne, più in generale lo è in tutti coloro con età inferiore ai 45 anni.

I fattori di rischio più rilevanti dell’adenocarcinoma polmonare sono il fumo di sigaretta, il fumo passivo e l’esposizione prolungata al gas radon. Per fare prevenzione e ridurre il rischio di adenocarcinoma del polmone è consigliato non fumare, evitare l’esposizione al fumo passivo ed evitare l’esposizione al gas radon e all’amianto.

I sintomi dell’adenocarcinoma polmonare sono tipicamente: tosse intensa con tracce di sangue, dolore al torace, dispnea, sangue nel catarro, febbre e astenia. Tra i trattamenti e cure dell’adenocarcinoma polmonare possibili troviamo la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia. La cura viene scelta in base alla situazione specifica del paziente.

Tumore ai polmoni: Prevenzione

La via più efficace di fare prevenzione è divulgare informazioni sui fattori di rischio del carcinoma al polmone. C’è qualcosa che si può fare per evitare di arrivare in età avanzata e scoprire di avere un tumore ai polmoni? Sì, ci sono alcuni comportamenti salutari che si possono adottare nel corso della vita e che riducono sensibilmente le probabilità di sviluppare un tumore ai polmoni. Purtroppo la prevenzione non basta, ed è il motivo per cui è consigliato effettuare visite e controlli regolari soprattutto con l’avanzare dell’età.

Prevenzione del tumore al polmone

Come prevenire il tumore al polmone? Come si previene un tumore maligno ai polmoni? Tra le azioni di prevenzione consigliate per evitare il carcinoma al polmone ci sono questi consigli:

  • Non fumare è la migliore strategia di prevenzione. Se fumi, sappi che vale sempre la pena smettere di fumare visto che il rischio di tumore del polmone diminuisce progressivamente dopo aver smesso. Si dimezza dopo 5 – 10 anni e dopo 15 – 20 anni è analogo a quello delle persone che non hanno mai fumato.
  • Evitare l’esposizione al fumo passivo.
  • Evitare l’esposizione al gas radon, all’amianto o absesto, arsenico, berillio, cadmio, fumo di carbone, uranio, silice.
  • Fare regolare esercizio fisico.
  • Mangiare quotidianamente almeno 5 porzioni di frutta e verdura, le vitamine e minerali in esse contenuti ci aiutano a combattere il rischio di sviluppare forme tumorali.

Geni coinvolti nello sviluppo del tumore si polmoni

Per scoprire come prevenire in concreto il tumore ai polmoni e offrire maggiore speranza ai malati gli studiosi analizzano i meccanismi evolutivi del carcinoma. Sono sempre più precisi i dati che ci spiegano a livello molecolare questi meccanismi che portano allo sviluppo del tumore del polmone. Tra i geni coinvolti troviamo, solo per citarne alcuni, gli “oncosoppressori p53 e p16” (geni che “tengono a bada” il tumore) e “l’oncogene K-RAS” (un gene che favorisce la malattia) per il tumore non a piccole cellule e “p53 e RB1” per il tumore a piccole cellule.

Cause del Tumore ai polmoni: Fattori di rischio

Analizzando le cause del tumore ai polmoni possiamo indicare quali sono i fattori di rischio che espongono maggiormente le persone al carcinoma polmonare.

Chi è più a rischio di sviluppare un tumore al polmone? Il tumore ai polmoni colpisce in media le persone anziane con età superiore ai 60 anni, mentre è più raro con età inferiore ai 40 anni. Uno dei fattori di rischio sicuramente da considerare per il carcinoma polmonare è l’età avanzata. Inoltre, il carcinoma è più diffuso tra gli uomini che tra le donne, ma la tendenza potrebbe invertirsi considerando che sono sempre più le donne che fumano. Una delle cause più frequenti di tumore ai polmoni è il fumo e il fumo passivo.

In base ai dati statistici oggi disponibili, nel corso della vita un uomo su 10 e una donna su 35 possono sviluppare un tumore del polmone.

Fattori di rischio del tumore ai polmoni

Tra i fattori di rischio del tumore ai polmoni sotto elencati potete notare che il fumo ha la maggiore incidenza nei casi di tumore al polmone:

  • Fumare e fumo passivo. Secondo la Fondazione Veronesi, citiamo testualmente: “Oggi si può affermare con certezza che otto tumori al polmone su dieci non verrebbero diagnosticati in assenza del fumo di sigaretta.” Il fumo è il principale fattore di rischio che causa il tumore ai polmoni, ed è incluso in questa possibilità anche il fumo passivo. Come smettere di fumare con sigarette meno dannose. Il fumo è la principale causa del tumore del polmone.
  • Inquinamento atmosferico. Qui c’è poco che possiamo fare, anche se probabilmente vivere in ambienti strettamente a contatto con la natura e lontano da città industrializzate può ridurre di molto il rischio. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque l’inquinamento atmosferico.
  • Casi di tumore in famiglia. Chi ha avuto casi di tumore in famiglia potrebbe essere soggetto più di altri a sviluppare la malattia. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque l’aver avuto casi di tumore in famiglia.
  • Anche aver avuto precedentemente malattie polmonari può rendere lo sviluppo di un carcinoma al polmone più probabile. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque l’avere malattie polmonari pregresse.
  • Essersi già sottoposti a trattamenti di radioterapia ai polmoni per via di altre malattie polmonari che hanno richiesto questo trattamento è uno dei fattori di rischio più spiacevoli. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque essersi sottoposti già a radioterapia.
  • L’esposizione a sostanze chimiche nocive come amianto, radon e metalli pesanti è un fattore di rischio del tumore ai polmoni spesso rivelato in ambienti professionali non sicuri e pericolosi. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque l’esposizione a sostanze chimiche nocive.
  • Età. Le persone che hanno più di 60 anni sono più soggetti a sviluppare forme tumorali, con età inferiore ai 40 anni il rischio è nettamente più basso. Un’altra delle cause del tumore al polmone è dunque l’età.

CONDIVIDI prevenzione, fattori di rischio, cause e tipologie di tumore ai polmoni.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.