Osteoporosi Malattia delle ossa: Cause, Sintomi e Cura. Alimentazione per la salute delle ossa e tutti gli esami per la diagnosi.

osteoporosi malattia delle ossa

Osteoporosi: Cause, Sintomi e Cura. Tutto quello che devi sapere sulla malattia delle ossa più comune nel mondo. L’invecchiamento non è una causa di questa condizione, anzi, dipende dall’alimentazione, lo stile di vita e dalla routine quotidiana. Conoscere aiuta a prevenire, ecco le informazioni utili sull’Osteoporosi, la malattia delle ossa.

Cos’è l’Osteoporosi: Malattia delle ossa

L’Osteoporosi è una malattia delle ossa caratterizzata dalla riduzione di densità ossea; questo aumenta il rischio di fratture delle ossa. Si stima che in Italia almeno 5 milioni soffrano di questa condizione, la maggior parte sono donne. I numeri su scala globale sono spaventosi: Si stima che ogni 3 secondi si verifica una frattura di femore, polso o vertebra.

Demineralizzazione ossea

La demineralizzazione delle ossa è esattamente quello che succede ai malati di osteoporosi. Le cause vanno ricercate nei fattori di rischio quali:

  • Poca attività fisica
  • Insufficiente esposizione al sole (mancanza di vitamina D)
  • Alimentazione troppo ripetitiva e industrializzata (poco naturale)
  • Carenze di nutrienti, come i lipidi (grassi) utili a sintetizzare vitamine liposolubili come D, E, K, A: implicate nella salute dell’apparato scheletrico.

Osteoporosi Cause

Osteoporosi Cause: Alcune persone sono più a rischio di altre di svilupparla. Ad esempio nelle donne la quantità di sali minerali nelle ossa si riduce molto più in fretta dai 35 anni in poi, soprattutto dopo la menopausa.

La diminuzione della densità ossea comunque avviene con l’avanzare dell’età, ma può verificarsi un osteoporosi giovanile nel caso in cui la demineralizzazione ossea avvenga più rapidamente del normale.

I fattori di rischio preesistenti nelle persone che rischiano maggiormente di sviluppare la malattia sono:

  • malattie infiammatorie, come l’artrite reumatoide;
  • malattie ghiandolari, come l’ipertiroidismo;
  • familiari con osteoporosi;
  • uso a lungo termine di farmaci steroidei per l’artrite o l’asma;
  • malassorbimento, tipo celiachia
  • uso eccessivo di alcol e fumo (soprattutto uomini)
  • ipogonadismo (uomini)
  • asportazione delle ovaie (donne)
  • assenza del ciclo per più di sei mesi (donne)
  • menopausa (donne)
  • anoressia e bulimia
  • poca attività fisica regolare
  • indice di massa corporea 19 o meno
  • uso di farmaci per trattare cancro al seno o alla prostata
  • lunghi periodi di inattività fisica

Le malattie ormono-correlate che possono innescare la malattia invece sono:

  • ipertiroidismo;
  • disordini delle ghiandole surrenali;
  • riduzioni degli ormoni sessuali;
  • disordini della ghiandola pituitaria;
  • iperparatiroidismo;

Esame per Osteoporosi: Diagnosi

L’esame per Osteoporosi di maggiore rilevanza è il MOC, che sta per Mineralometria Ossea Computerizzata, ma gli specialisti usano l’esame Radiografia per effettuare un esame morfologico della colonna vertebrale; in questo modo possono vedere se c’è la presenza di eventuali fratture o di cedimenti vertebrali. La radiografia serve a stimare la gravità dell’osteoporosi.

Il MOC, è l’esame di riferimento per la diagnosi di osteoporosi perché misura la densità ossea. Il MOC è chiamato anche esame DXA o DEXA (Dual Energy X ray Absorbtiometry), queste due sigle indicano la tecnica con cui si esegue l’esame.

L’esame per osteoporosi MOC è semplice, rapido, sicuro e indolore, perciò può essere ripetuto nel tempo. Utilizza i raggi X ma a dosi molto più basse sia della radiografia che della TAC.

Osteoporosi Sintomi

I sintomi iniziali che potrebbero indicare la presenza di osteoporosi o fragilità ossea sono:

  • Mal di schiena
  • Abbassamento della statura
  • Perdita di un dente
  • Postura curva
  • Ossa fratturate

Quando tutti questi fattori si combinano siamo in presenza di Osteoporosi, la malattia delle ossa. Bisogna fare particolare attenzione perché le fratture ossee da osteoporosi sono specifiche e rientrano nei sintomi comuni di un paziente afflitto da questa malattia;

  • Fratture vertebrali da compressione; sono le più comuni e non causano dolore al momento, ma si presenta all’improvviso, peggiora talvolta quando si cammina o si sta in piedi. Quando si rompono più vertebre il dolore muscolare può causare stiramento e deformità.
  • Frattura dell’anca; comune dopo una caduta, causa invalidità e perdita di indipendenza per gli anziani.
  • Frattura del polso; causato da sforzo eccessivo, molto comune nelle donne post-menopausa.

Osteoporosi Cura

Non esiste una cura per questa malattia delle ossa, però si può prevenire e trattare con una terapia mirata che riduca la perdita (o la rallenti) di massa ossea.

Il trattamento di questa malattia ossea dipende da caso a caso, quindi è il medico a scegliere il più adatto alle esigenze del suo paziente. La cura dell’osteoporosi dipende da;

  • Genere
  • Età
  • Gravità della malattia
  • Presenza di fattori di rischio
  • Storia clinica del paziente

Se la malattia non è grave ad esempio il medico può prescrivere semplicemente integratori di calcio e vitamina D; una cura molto diversa da chi invece necessita subito di terapia farmacologica perché l’avanzamento della malattia è più grave. Gli integratori di calcio e vitamina D tuttavia, se abbinati ai farmaci massimizzano l’efficacia. Il trattamento deve essere sempre associato a uno stile di vita sano e orientato alla salute dell’osso.

Osteoporosi Farmaci

I farmaci per l’Osteoporosi servono come terapia e possono essere suddivisi in tre categorie, il medico saprà scegliere in base al caso del singolo paziente;

  • Agenti anti-riassorbitivi; questi farmaci riducono il riassorbimento osseo preservandone la densità, in sostanza agisce rallentando o fermando la perdita di osso.
  • Agenti anabolici; stimolano la formazione di nuovo osso.
  • Agenti con doppio meccanismo; inibiscono debolmente il riassorbimento osseo e stimolano debolmente la neoformazione ossea, un mix dei precedenti due tipi di farmaci.

Osteoporosi Alimentazione

La cura dell’Osteoporosi deve essere parallela ad una corretta alimentazione. L’alimentazione è solo una parte di uno stile di vita tipo che ogni malato deve seguire se vuole contrastare la malattia delle ossa. Dieta ricca di latte e latticini, attività fisica regolare, giusto peso forma, limitare l’alcol e no al fumo sono i principali consigli.

Alimenti ConsigliatiAlimenti Sconsigliati
Latte (due bicchieri al dì)
Formaggi stagionati
Yogurt con più calcio
Acqua minerale
Pesce azzurro
Fagioli e Ceci
Troppo sale
Poche proteine
Troppi Legumi e Verdure
Cibi integrali
Caffeina
Alcolici

CONDIVIDI le informazioni utili sull’Osteoporosi.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.