governo renzi conte

Governo Conte – Nella giornata di ieri si è tenuto il Consiglio dei Ministri a cui i ministri di Italia Viva non hanno partecipato. Conte ha rilasciato subito delle dichiarazioni ai cronisti, dai toni poco amichevoli verso l’ex premier Matteo Renzi. Ieri al Cdm Italia Viva non si è presentata come minacciato e non è piaciuto ai membri del Governo Conte. Il premier Giuseppe Conte ha subito detto “Italia Viva chiarisca la sua posizione agli italiani“, ha dato la colpa ai renziani di una crisi di Governo. Matteo Renzi, leader di Italia Viva ha risposto a Conte con un video messaggio in cui ribadiva la posizione del suo partito in merito alla prescrizione. Il dibattito continua sulla prescrizione da 24 ore e non accenna a terminare, Renzi “andremo fino alla fine”. Vediamo i dettagli.

Renzi minaccia il Governo Conte

Governo Conte – “Se vuole cacciarci faccia pure” queste le parole di Renzi in risposta alla reazione dura di Giuseppe Conte dopo il CdM di ieri. “Il premier è il massimo esperto nel cambiare maggioranze. Se invece vogliono noi, devono prendersi anche le nostre idee. Alleati, non sudditi. Trovo il tono di Conte sbagliato, ma ai falli da dietro del premier rispondiamo senza commettere falli di reazione”. E “se hanno pronto un Conte ter senza di noi, prego si accomodino”, continua l’ex premier Renzi.

Governo Conte – Poi su Facebook una vera e propria minaccia all’attuale Governo Conte: “Noi pensiamo all’Italia e teniamo alte le nostre battaglie”. Per poi affondare il colpo finale, per ora: “Pd e 5 stelle hanno la stessa posizione sulla giustizia. Pur di fare un’alleanza strategica i dem rinunciano al garantismo. Noi invece no: noi non accetteremo mai il giustizialismo che è la forma peggiore di populismo”. E ha concluso: “Questa per noi è una battaglia culturale. La posizione del lodo Conte è incostituzionale secondo i principali esperti. Cercheremo di cambiarla in Parlamento prima che venga bocciata dalla Corte Costituzionale come già avvenuto in settimana alla legge Bonafede. Non molleremo di un solo centimetro. Il Pd ha scelto di seguire i grillini, noi abbiamo scelto di seguire le persone competenti: avvocati, magistrati, esperti della materia”.

Governo Conte, Pd e M5S fronte unito

Governo Conte – In caso di crisi comunque non ci sarebbe altra possibilità di formare il governo senza interpellare i cittadini alle urne. PD e M5s lo sanno, ecco le parole di Stefano Buffagni, sottosegretario m5s: “Quando discutevamo con Salvini c’erano posizioni diverse su tanti temi e i toni erano alti, ma qui la discussione dov’è?” E poi il ministro degli affari regionali del PD Francesco Boccia conferma in risposta a un giornalista che le possibilità di un nuovo governo sono “Zero. Non c’è nessuna possibilità di trascinare il Paese in giochi politici che nessun italiano vuole, e la trovo stucchevole e contraddittoria rispetto ai doveri che abbiamo”.

Governo Conte in crisi per la riforma della prescrizione

Governo Conte – In merito al Conte ter il premier ha detto: “Che senso avrebbe?” Inoltre, “Non ho alcun problema con Renzi come con gli altri” lo scopo di Conte è sempre stato quello di riuscire a fare squadra ma aggiunge “non è nel mio carattere”.

Il premier Conte poi attacca velatamente Renzi “Se devo lavorare per realizzare il programma ho una tale responsabilità politica giuridica e morale che metto da parte ogni personalismo“. Tuttavia ribadisce da buon mediatore “Le mie porte sono aperte”.

CONDIVIDI le ultime notizie sul Governo Conte.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.