•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sigaretta elettronica 12 morti in America: allarme USA

sigaretta elettronica morti in america

Sigaretta elettronica morti in America sono in aumento. Oggi il bilancio dei morti e-cig sale a 12. In Massachussets è già vietato l’utilizzo, la vendita e la promozione di queste sigarette elettroniche. Accertati troppi casi di decesso legato all’uso di e-cig e iqos. Sigarette elettroniche: America è solo l’inizio. Non si può continuare a vendere morte. Lo svapo è da ritirare anche in Italia. Le ultime notizie del giorno sulle news sigaretta elettronica.

La sigaretta elettronica fa male

Salgono a 12 i decessi registrati in America su un totale di 850 casi di malori legati all’utilizzo di e-cig e iqos. La sigaretta elettronica fa male, lo dice l’OMS, lo dicono i media, lo dice anche Trump, il presidente degli USA, che in queste ore deciderà se vietarne l’uso e la distribuzione negli Stati Uniti d’America.

Ancora non sono state stabilite le sostanze esatte che provocano i malori ma si ritiene che la presenza di THC abbia una qualche rilevanza.

Sigarette elettroniche e iqos: fumare vapore acqueo

Il problema delle sigarette elettroniche e iqos non è fumare vapore acqueo ma svapare le miscele di sostanze presenti nell’acqua. Ecco cosa si legge sul secolo XIX questa notte:

La maggioranza delle vittime ha fumato sigarette elettroniche contenenti THC (tetraidrocannabinolo), sostanza chimica ritenuta la principale responsabile degli effetti psicologici e psicopatici provocati dalla cannabis. Il primo morto è stato registrato lo scorso agosto. L’amministrazione di Donald Trump sta valutando se mettere al bando le sigarette elettroniche in tutta la nazione.

secolo XIX

OMS sigaretta elettronica

A pagina 24 nel file PDF del rapporto OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità sul Tabacco è possibile leggere – in lingua inglese – le loro constatazioni in merito alle sigarette elettroniche.

In pratica, nella sezione dedicata proprio alla Sigaretta elettronica e ad altri prodotti classificati come “aiuto per smettere di fumare” si legge chiaramente che:

“Mentre alcuni di questi prodotti – in riferimento a e-cigarettes e simili – hanno un valore inferiore di emissioni – per l’ambiente – rispetto alle sigarette convenzionali, non sono esenti da rischi infatti l’impatto a lungo termine sulla salute e sulla mortalità umana è ancora sconosciuto.”

OMS

Sino a questo punto però l’OMS ancora non era a conoscenza dei 12 decessi che si registrano ad oggi in America per sigaretta elettronica.

“Esistono – aggiungono poi – prove insufficienti per sostenere l’uso di questi prodotti come intervento di cessazione all’uso di tabacco tra la popolazione per aiutare le persone a smettere di usare il tabacco convenzionale.”

OMS

Cosa ne pensi? CONDIVIDI attraverso i social per far sapere la verità sulle sigarette elettroniche.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.