•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Oggi in TV

E-cig e iQos meno dannose delle sigarette? Si tende a credere che sia proprio così. Il parere dello pneumologo (specialista dei polmoni)

e-cig e iqos meno dannose

Le sigarette, si sa, fanno male: Possono causare problemi respiratori e, nei casi più gravi, anche la morte. Perciò vien da chiedersi e-cig e iQos meno dannose delle sigarette? Le ultime notizie del giorno rivelano che in realtà c’è poco da star tranquilli. Ecco il parere dello pneumologo che sa di cosa parla e vuole diffondere informazioni preziose per la salute delle persone.

Ci sono tanti errori che si commettono in argomento, ad esempio acquistare questi apparecchi per fumare solo perché “sono vip” e vanno di moda. Non si tratta di una moda, bensì di salute, ma partiamo dal principio.

“Il primo errore da non commettere – spiega il dottor Sorino – è generalizzare, etichettando con lo stesso nome prodotti piuttosto diversi. La prima distinzione va fatta tra sigarette elettroniche (abbreviate in e-cig), e iQos, note anche come “sigarette senza fumo.”

La e-cig è un dispositivo che crea un vapore aromatizzato che poi viene inalato. L’iQos invece è una via di mezzo, perché non produce fumo ma è una sigaretta e non fa vapore perché è costituita da tabacco. Il suo funzionamento è particolare: il tabacco viene riscaldato a 350 gradi senza però che avvenga alcun tipo di combustione.

Chi ti assicura che le e-cig o le iQos siano meno dannose di una sigaretta? Certo, hanno un odore gradevole ed è possibile fumare anche nei luoghi pubblici al chiuso ma quanto fanno bene in realtà non si sa davvero. Lo pneumologo si esprime in merito asserendo che effettivamente contengono molte sostanze cancerogene e non solo!

“Alcune sostanze dannose prodotte dalle e-cig addirittura non sono presenti nelle sigarette tradizionali (come ad esempio il gliossale).”

Diffondi il tuo pensiero attraverso i social con un click: CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.