Calendario pagamento pensioni Inps di gennaio 2023 aumenti e data accredito

Iscrizione Newsletter Economia Iscrizione GNews Economia
Oggi in TV

Pagamento pensioni gennaio 2023 ci sono gli aumenti! A gennaio 2023, l’INPS conferma con il nuovo calendario pensioni i primi pagamenti dal 3 gennaio. Le pensioni del mese di gennaio 2023 saranno senza anticipo, Poste Italiane continuerà a pagare in base al cognome ma senza anticipo che è terminato con lo stato di emergenza pandemica. La data di pagamento dell’assegno pensioni INPS di gennaio, quando ci saranno gli accrediti delle pensioni con gli aumenti, sarà a partire dal primo giorno bancabile di gennaio. Il calendario INPS torna alla normalità accreditando le pensioni in banca e poste il primo giorno bancabile del mese, per evitare assembramenti il ritiro in posta non è anticipato ma resta scaglionato in base alla prima lettera del cognome. Vediamo il calendario pagamenti Inps e date di accredito mese per mese delle pensioni, in primis il pagamento delle pensioni di gennaio 2023 con tutte le ultime novità.

pagamento delle pensioni inps gennaio 2023

I pensionati che ricevono il pagamento della pensione in banca nel mese di gennaio, ricevono l’importo accreditato sul proprio conto corrente bancario dal giorno 3 gennaio 2023.

Allo stesso modo, tutti i pensionati titolari di un conto BancoPosta o Postepay Evolution, oppure di un semplice libretto di risparmio potranno ritirare la pensione dai primi giorni di gennaio.

Poste Italiane in una nota precisa che continuerà a pagare le pensioni in base alla prima lettera del cognome anche dopo la fine dello stato di emergenza sanitaria. Non si sa se in futuro si sceglierà di reintrodurre il pagamento anticipato.

Pensioni di gennaio 2023: aumenti e cosa cambia

Le pensioni di gennaio 2023 saranno più generose rispetto a quelle dell’anno passato, infatti ci saranno gli aumenti anche delle pensioni minime. Fisco e Tasse riporta che:

Con un comunicato sul sito ministeriale è stato annunciato che il ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che dispone a partire dal 1 gennaio 2023 un adeguamento pari a +7,3% delle pensioni.

Inoltre, riguardo il cambiamento dell’importo della pensione minima, il nuovo decreto di Giorgetti prevede che nel 2023 l’importo delle pensioni minime passa da 525,38 euro (importo del 2022) a 570 euro (nuovo importo delle pensioni minime 2023). Sempre questo decreto prevede che nel 2024 l’importo cambi ancora, infatti la pensione minima aumenterà a 580 euro.

Calendario Pagamento pensioni INPS di gennaio 2023

I pagamenti delle pensioni di gennaio 2023 saranno puntuali il primo giorno bancabile del mese in posta e in banca, il ritiro in contanti resta scaglionato in base al cognome. I pagamenti delle pensioni INPS di gennaio 2023 non saranno anticipati nel calendario INPS 2023, però nulla toglie che in futuro potranno esserci circolari INPS che avviseranno di un pagamento anticipato. Inoltre, Poste Italiane specifica che “si riserva il diritto di anticipare o meno il ritiro delle pensioni a prescindere da previsioni e richieste”.

Il pagamento delle pensioni di gennaio 2023 presso gli uffici postali sarà regolare come i mesi precedenti infatti, si potrà ritirare la pensione a partire dal 3 gennaio, cioè dal primo giorno bancabile del mese di gennaio 2023. Il ritiro delle pensioni in contanti continuerà ad avvenire secondo un calendario basato sul cognome dei pensionati e va in ordine alfabetico: le date e le lettere del cognome sono da verificare al proprio sportello con il nuovo calendario pensioni INPS.

Riguardo il calendario pensioni, vediamo come sarà il calendario pagamenti in contanti di gennaio 2023 con ritiro scaglionato:

PENSIONI gennaio 2023 Ritiro in base al cognome:

  • A – B ritiro pensione il giorno martedì 3 gennaio;
  • C – D ritiro pensione il giorno mercoledì 4 gennaio;
  • E – K ritiro pensione il giorno giovedì 5 gennaio;
  • L – O ritiro pensione il giorno sabato mattina 7 gennaio;
  • P – R ritiro pensione il giorno lunedì 9 gennaio;
  • S – Z ritiro pensione il giorno martedì 9 gennaio.

Lo scaglionamento delle iniziali del cognome va verificato negli avvisi affissi in ciascun ufficio postale di riferimento. Questo è un calendario non ufficiale: aggiorneremo questo articolo se dovessero arrivare date univoche per tutti, vi raccomandiamo di controllare le date e le iniziali presso gli sportelli delle poste.

Il problema della data di accredito non è mai stato di chi riceve la pensione presso le filiali bancarie. Infatti le banche continuano ad accreditare l’importo pensione il 3 gennaio 2023 come da calendario INPS, il 2 gennaio infatti è il primo giorno bancabile del mese. Secondo il calendario INPS per il pagamento delle pensioni di gennaio 2023 i pensionati con un conto in banca potranno ritirare la pensione dal 3 gennaio 2023.

Vedi anche:

Calendario pagamento delle pensioni INPS senza anticipo

Calendario pagamento pensioni INPS 2023 – Le date di accredito riportate nel Calendario pagamento pensioni 2023 INPS sono cambiate durante la pandemia per il decreto che prevedeva il pagamento in anticipo ma il ritiro torna alla normalità. Il decreto prevedeva il ritiro dell’assegno pensione in anticipo per evitare assembramenti davanti agli uffici postali, è stato in vigore fino alla fine dello Stato di Emergenza sanitaria che è terminato il 31/03/22.

Poste Italiane torna a erogare la pensione normalmente, conservando solo il ritiro scaglionato. Per questo motivo, i pensionati tornano a percepire la pensione regolarmente dal primo giorno bancabile del mese, ma restano i giorni di ritiro pensione differenziati in base al proprio cognome. A gennaio il ritiro delle pensioni è scaglionato in base al cognome.

Il calendario pagamento pensioni 2023 prevede che l’Inps paga il primo giorno bancabile senza l’anticipo dei pagamenti alla posta. Per l’accredito e riscossione di pensioni e indennità ci si dovrà recare nelle sedi degli uffici postali nei specifici giorni scelti, per regola:

  • Per la mensilità di gennaio dal 3 gennaio 2023 c’è l’accredito dell’assegno pensione, invalidità, accompagnamento, indennità, cassa integrati e lavoratori in disoccupazione Naspi in poste.

Di seguito trovate il calendario pagamento pensioni 2023 INPS aggiornato mese per mese.

Calendario pagamento delle pensioni per l’anno 2023

Il Calendario pagamento pensioni INPS 2023 completo con le date di accredito della pensione INPS mese per mese, anno 2023:

Le date riportate non sono definitive perché non è ancora uscito il calendario ufficiale INPS, potrebbero quindi essere soggette a variazioni.

  • Gennaio 2023 – Il pagamento INPS delle pensioni del mese di gennaio sarà accreditato il giorno 3 gennaio in banca e in posta.
  • Febbraio 2023 – I pagamenti INPS della pensione del mese di febbraio 2023 saranno accreditati in banca il 1 febbraio e in poste dal 1 febbraio.
  • Marzo 2023 – Il pagamento dell’assegno pensioni per il mese di marzo sarà accreditato in poste dal 1 marzo e in banca il 1 marzo.
  • Aprile 2023 – La pensione INPS di aprile 2023 arriva il 3 aprile in banca e dal 1 in posta.
  • Maggio 2023 – Il pagamento delle pensioni del mese di maggio 2023 arriva il 2 maggio in banca e per chi la ritira in posta dal 2.
  • Giugno 2023 – La pensione del mese di giugno 2023 arriva il 1 giugno in banca e per chi la ritira in posta.
  • Luglio 2023 – Il pagamento delle pensioni INPS del mese di luglio saranno effettuati il giorno 3 luglio in banca e in posta il 1 luglio per il ritiro della pensione.
  • Agosto 2023 – L’accredito pensione del mese di agosto 2023 ci sarà dal giorno il 1 agosto presso gli sportelli bancari e in posta.
  • Settembre 2023 – Gli assegni per la pensione del mese di settembre 2023 saranno accreditati in data 1 settembre in banca e presso gli uffici postali.
  • Ottobre 2023 – L’importo pagamento pensione INPS del mese di ottobre 2023 si può ritirare in banca il 2 ottobre, e in posta il 2 ottobre.
  • Novembre 2023 – I pensionati possono fare il ritiro pensione del mese di novembre 2023 il giorno 2 novembre in banca e in posta.
  • Dicembre 2023 – Il pagamento pensione di dicembre è il 1 dicembre in banca e in poste, con tredicesima e conguaglio.

Ritiro della pensione con delega ai Carabinieri

La riscossione della pensione di gennaio 2023 dei pensionati di età pari o superiore ai 75 anni, abituati al ritiro in contanti, avverrà con delega ai Carabinieri? Sino alla fine dello Stato di emergenza sanitaria è stato così. Resta da chiarire se questo servizio resta garantito ai pensionati più anziani.

Gli over 75 potevano richiedere gratuitamente la delega ai Carabinieri per il ritiro pensione in contanti; la pensione viene recapitata direttamente presso il domicilio del pensionato. Si richiese solo se non sono già stati incaricati altri soggetti per il ritiro della pensione in banca o alle poste.

CONDIVIDI il calendario pagamento pensioni di gennaio 2023 in banca e poste.

Fai una donazione

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Per fornire un servizio di qualità e aiutarci a sostenerci,

ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlock.

Grazie per contribuire al mantenimento.