Calcolo Tredicesima mensilità 2019 colf e badante: Come si calcola

calcolo tredicesima colf badante

Il calcolo tredicesima mensilità del 2019 indica quanto spetta di tredicesima a una colf a ore o badante. Come si calcola la 13° mensilità e quanto viene pagata la tredicesima? A dicembre, proprio come per i lavoratori dipendenti, arriva la tredicesima colf e badanti. Il datore di lavoro domestico dà un’ulteriore quota di retribuzione alla lavoratrice oltre alle dodici mensilità già percepite durante l’anno. Ecco come si calcola la tredicesima per colf e badanti.

Calcolo Importo Tredicesima Colf, baby sitter e badante

L’importo della tredicesima mensilità per colf, badante e baby sitter regolarmente assunte, è stabilito nel CCNL Lavoro Domestico. L’importo è pari alla normale retribuzione mensile accordata in base al lavoro domestico svolto.

Proponiamo un esempio.

  • Baby sitter convivente, livello AS del CCNL Lavoro domestico.
  • Retribuzione mensile con paga base: 743,55 euro lordi.
  • Percepisce anche l’indennità sostitutiva di vitto e alloggio, nel caso in cui la baby sitter è convivente (1,93 euro per ogni colazione, pranzo o cena e 1,67 euro per l’alloggio).

La somma da riconoscere a questa baby sitter come tredicesima è la somma dei ratei relativi alla retribuzione mensile + indennità sostitutiva di vitto e alloggio + altri importi.

Calcolo Ratei tredicesima 2019 di collaboratori domestici

Calcolo tredicesima 2019 – I collaboratori domestici maturano un pezzettino di tredicesima durante tutto l’anno, si chiamano ratei tredicesima. Il datore di lavoro lo eroga al collaboratore domestico solo a fine anno a titolo di tredicesima.

Quindi tornando all’esempio della baby sitter; se calcoliamo 30 euro di indennità sostitutiva, ecco che l’importo di retribuzione mensile diventa pari a 773,55 euro. Dividiamo questo importo per i 12 mesi dell’anno e otteniamo 64,46 euro che sono la cifra del rateo, mensilmente verrà tenuta da parte fino all’erogazione della prossima tredicesima.

Calcolo ratei con indennità sostitutiva vitto e alloggio

Calcolo ratei tredicesima 2019 – Il calcolo ratei tiene contro dell’indennità sostitutiva mese per mese; se quindi la nostra baby sitter non usufruisce sempre dell’indennità questa non va calcolata ai fini di rateo per la tredicesima. In questo caso verrà calcolata solo la paga base.

Come si calcola la tredicesima in ratei? Si calcola così:

  • Retribuzione totale di Gennaio/12: Paga base (743,55) + 30 euro indennità sostitutiva; Tutto diviso 12 mensilità = 64,46 euro.
  • Retribuzione totale di Febbraio/12: Paga base (743,55); Tutto diviso 12 mensilità = 61,96 euro.
  • Totale della retribuzione di Marzo/12: Paga Base (743,55) + 54 euro indennità sostitutiva; Tutto diviso 12 mensilità = 66,46 euro.
  • …e così via mese per mese.

A dicembre 2019 si sommano tutti i totali dei ratei tredicesima mensili e si trova l’importo della tredicesima: 64,46 (rateo di gennaio) + 61,96 (rateo di febbraio) + 66,46 (rateo di marzo) = 192,88 euro lordi.

Calcolo Tredicesima colf e badante con assenze giustificate

Calcolo Tredicesima colf e badanti in caso di assenze – Ricordiamo che in un mese in cui il collaboratore domestico lavora per 15 o più giorni viene comunque considerato mese intero di lavoro ai fini di calcolo tredicesima 2019.

Quindi in caso di;

  • Malattia
  • Maternità
  • Infortunio sul lavoro
  • Malattia professionale

Il lavoratore matura comunque il rateo di tredicesima mensilità.

Contribuisci anche tu, sostieni l'informazione libera

Calcolo Tredicesima colf e badanti: superminimi e scatto di anzianità

Calcolo tredicesima 2019 – Quali ulteriori importi sono da considerare nel calcolo tredicesima dei collaboratori domestici? Le somme che il datore di lavoro può riconoscere al collaboratore domestico in aggiunta alla paga base e all’indennità sostitutiva di vitto e alloggio: ovvero, i superminimi e lo scatto di anzianità.

I superminimi, indicato lordo nella lettera di assunzione, sono un importo conferito al lavoratore a discrezione del datore di lavoro.

Lo scatto di anzianità invece è un elemento di paga previsto dal CCNL lavoro domestico maturato in relazione agli anni di permanenza del lavoratore presso lo stesso datore di lavoro. Lo scatto si matura del 4% ogni 2 anni di servizio per un massimo di 7 volte.

Aggiungendo i superminimi e lo scatto di anzianità al calcolo della tredicesima il rateo mensile aumenta e così anche la tredicesima mensilità.

Quando viene pagata la tredicesima?

L’importo della tredicesima mensilità è pari alla retribuzione mensile percepita anche nelle altre dodici mensilità, l’unica particolarità è che viene pagata entro il mese di dicembre. La tredicesima viene pagata:

  • Poco prima del 25 Dicembre 2019, il giorno di Natale, e l’importo è pari alla normale retribuzione mensile come indicato sopra.

Quando viene pagato lo stipendio di novembre e dicembre?

  • Nei primi giorni del mese di dicembre si riceve lo stipendio mensile di novembre.
  • Nei primi giorni del mese di gennaio invece si riceverà lo stipendio di dicembre.

A stabilire questi tempo di erogazione della tredicesima è il contratto collettivo “Lavoro Domestico” che fissa i criteri di calcolo delle tempistiche.

CONDIVIDI le informazioni utili sul calcolo tredicesima 2019.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.