Oggi in TV

Saturimetro da dito quanto costa, su Amazon è pieno di offerte a prezzi convenienti, ma cos’è, a cosa serve, come si usa e quali sono i valori normali del cosiddetto pulsossimetro. Quanto costa un saturimetro da dito, per smartphone o l’orologio con saturimetro e pressione, prezzi del pulsossimetro professionale certificato e per uso pediatrico. Il pulsossimetro amazon da acquistare può essere di marca beurer, oximeter, hylogy, omron, farmae, uniclub, contec, gima oxy, sono tantissimi e dovrai destreggiarti tra prezzi e offerte, ecco perché ti riveleremo quanto costa online e in farmacia. A cosa serve, come si usa e quanto costa il saturimetro su Amazon, come funziona e quali sono i valori del pulsossimetro, se vuoi scoprirlo ti basta continuare a leggere.

saturimetro da dito quanto costa su Amazon

Quanto costa un Saturimetro da dito su Amazon

Quanto costa un Saturimetro da dito su Amazon? Il Saturimetro si compra su Amazon dove ci sono offerte a partire da 15 euro fino a 40 euro, alcuni però sfiorano i 200 euro. I prezzi cambiano se il pulsossimetro è professionale ospedaliero, certificato, per uso pediatrico, portatile, misura anche la pressione, con bpm, con indice di perfusione, con app e se ha anche l’orologio.

Le marche di saturimetro che più ricercate online su Amazon sono beurer po40, oximeter, hylogy, omron, farmae, uniclub, contec, gima oxy 5. Un saturimetro professionale certificato può essere venduto al miglior prezzo online, altro che in farmacia. Rimane solo il dubbio, quale scegliere tra le tante offerte di saturimetri da dito online, ecco alcune offerte di Amazon per saturimetro da dito con i prezzi:

Quanto costa un saturimetro Beurer PO40 su Amazon con indice di perfusione

Quanto costa un saturimetro Beurer PO40 su Amazon con indice di perfusione? Beurer PO40 è un saturimetro da dito professionale certificato che si compra su Amazon a un prezzo stracciato; i saturimetri Beurer sono disponibili in versione PO30, PO40, PO60 e PO80, ma solo nel saturimetro da dito Beurer PO40 è incluso l’indice di perfusione. Ecco il motivo per cui tutti vogliono comprare un pulsossimetro beurer su Amazon, quanto costa il modello PO40:

Il saturimetro da dito, chiamato anche pulsossimetro, è un dispositivo medico che emette luce infrarossi per misurare l’ossigenazione del sangue. Approfondiamo diversi aspetti del pulsossimetro a cosa serve, valori normali, prezzo e anche dove comprarlo e quali marche sono le più vendute. Generalmente, è usato da pazienti con asma, bronchite, polmonite e altre malattie polmonari, ora è utile anche ai pazienti Covid.

Nel dettaglio, il pulsossimetro da dito è utile a capire se i polmoni del paziente riescono ad assumere quantità sufficienti di ossigeno con la respirazione. Vediamo quali sono i valori normali, come si usa, a cosa serve e dove si compra un saturimetro da dito certificato al prezzo migliore.

A cosa serve il saturimetro da dito quando puoi avere un orologio con saturimetro portatile

A cosa serve il saturimetro da dito? Serve a misurare l’ossigenazione del sangue per sapere se i polmoni assumono abbastanza ossigeno dall’aria che si respira. Ma a cosa serve il saturimetro da dito professionale quando puoi avere tutto incluso in un orologio con saturimetro portatile che misura anche la pressione?

Esistono dei dispositivi smart in grado di misurare l’ossigenazione del sangue ed essere fashion, il pulsossimetro da polso è portatile, lo indossi perché è un orologio, ma è un orologio con saturimetro e può misurare la pressione.

Il pulsossimetro, serve alle persone con malattie polmonari che devono monitorare la propria ossigenazione, è utile quindi anche ai pazienti malati di Covid-19.

Il saturimetro da dito è stato identificato come uno degli strumenti utili ai soggetti posti in quarantena per via del Coronavirus, per monitorare costantemente la propria condizione respiratoria. Monitorare l’ossigenazione di pazienti con febbre, tosse e dispnea è facile con un pulsossimetro, che si può acquistare in farmacia o anche su Internet.

Come si usa il saturimetro da dito

Come si usa il saturimetro da dito? Si sceglie un dito della mano, lo si sfrega per riscaldarlo, si preme per aprire il dispositivo e si poggia il dito fino in fondo, si richiude il pulsossimetro e si aspetta il risultato che compare sul display.

Si ripete la misurazione su più dita, il valore del pulsossimetro da considerare è sempre quello più alto, quelli più bassi invece non vanno presi in considerazione. I risultati più attendibili di un saturimetro da dito certificato e professionale sono quelli derivanti da un uso efficiente del pulsossimetro, ecco come si usa spiegato in dettaglio:

  • Innanzitutto, è bene sapere che per usare il saturimetro da dito occorre scegliere un dito della mano destra o sinistra.
  • In secondo luogo, è importante che le dita siano ben calde al momento della misurazione, quindi una volta scelto il dito bisogna sfregarlo per riscaldarlo.
  • A questo punto, si prende il saturimetro da dito certificato e professionale, si preme per aprirlo, si poggia il dito fino in fondo e si richiude lo strumento per permettere di effettuare la misurazione dell’ossigeno con luce infrarossi.
  • Bisogna ripetere la misurazione su più dita perché il valore da considerare è quello più alto. I valori più bassi misurati non vanno considerati.

Come si usa per pazienti con patologie? I pazienti affetti da Fenomeno di Raynaud o da patologie che causano una cattiva circolazione del sangue nelle dita possono mostrare valori della saturazione d’ossigeno falsamente più bassi: per queste persone è importante scaldare bene le mani prima di usare il saturimetro da dito come appena indicato.

Se il paziente ha le unghie troppo lunghe, smaltate o ha le “unghie gel” deve tenere conto che sarà molto probabile avere problemi nella misurazione con risultati non attendibili. Si consiglia pertanto di rimuovere lo smalto, tagliare le unghie e non avere le unghie gel per usare in modo efficiente il pulsossimetro.

Saturimetro da dito Valori normali

Auxologico suggerisce che “i valori normali di ossigenazione (riportati come SpO2) vanno dal 97% in su – ma non sono preoccupanti valori fino a 94%, soprattutto in pazienti con note patologie polmonari.

Bisogna preoccuparsi quando l’ossigenazione scende al disotto del 90% in pazienti con febbre alta, tosse e dispnea: in questo caso la cosa da fare è chiamare il 112 o il numero regionale di soccorso.

Il pulsossimetro è concepito per monitorare l’ossigenazione del sangue, ma la maggior parte dei saturimetri riporta anche la frequenza dei battiti del cuore (frequenza cardiaca). E’ importante non confondere i due dati!

CONDIVIDI Saturimetro da dito su Amazon quanto costa, come si usa, a cosa serve e valori.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.