Ultime Notizie Sigaretta elettronica vietata in Italia? Allerta rischio di grado 2 per la salute

ultime notizie sigaretta elettronica

Ultime notizie Sigaretta Elettronica: La sigaretta elettronica è vietata in Italia? No, le e-cig, iqos e simili non sono vietate in Italia. Ci sono molte domande che è doveroso farsi alla luce degli ultimi eventi accaduti in America: ad oggi si tratta di 26 morti per sigaretta elettronica. Le e-cig possono causare la morte? I liquidi per sigaretta elettronica fatti in casa sono più dannosi? Fumare una sigaretta tradizionale fa meno male della sigaretta elettronica o viceversa? Abbiamo trovato una risposta a tutte queste curiosità.

Le Sigarette e-cig sono meno dannose?

Ultime notizie: Le sigarette elettroniche, o e-cig, sono state introdotte in commercio con la promessa di essere meno dannose rispetto alle sigarette tradizionali e di essere in grado di aiutare i fumatori a smettere. Tutte queste promesse le possiamo prendere, chiudere in un pacchetto e gettare via in quanto rappresentano “pubblicità”. Quello che c’è di vero sui livelli di pericolosità della sigaretta elettronica lo ha già detto l’OMS.

La sigaretta elettronica fa male o no?

La sigaretta elettronica fa male, lo dice l’OMS (Organizzazione mondiale della Sanità) e lo direbbero anche i 26 americani chiusi in una bara: Perdonate il linguaggio crudo ma è quel che serve per far arrivare subito il giusto messaggio a chi, ad esempio, usa le e-cig per moda, o peggio… per iniziare a fumare.

Fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa è sicuro?

Ultime notizie sigaretta elettronica; I liquidi per sigaretta elettronica che si fanno in casa non sono meglio di quelli acquistati presso gli appositi rivenditori, sono molto peggio. In effetti, i decessi avvenuti in America causati dalle sigarette elettroniche sono in realtà dovuti proprio ai liquidi che erano stati stranamente manomessi dai pazienti.

Nella maggior parte dei casi (circa il 75%) i soggetti avevano utilizzato liquidi a base di THC, una sostanza che si trova nella Marijuana. In America è legale farne uso in piccole dosi, ma la grande libertà del cittadino americano l’ha portato in contro a un brutto epilogo.

Fare il liquido per la sigaretta elettronica a casa non è una mossa saggia, nè sicura, nè raccomandata.

Leggi anche Fa male il liquido della sigaretta elettronica?

Le e-cig aiutano a smettere di fumare?

Ultime notizie sigaretta elettronica: No, le e-cig non aiutano a smettere di fumare, o meglio, al momento non è stato stabilito se è capace di aiutare le persone a smettere oppure no, perché si ritiene che ci siano dati insufficienti.

Al di là di questo ricordiamo che fumare non è naturale: una persona in salute non fuma. Fino a prova contraria, tutti i fumatori quando “provano” la prima volta a fumare tossiscono o in qualche modo il loro organismo reagisce male: la gola brucia, viene la nausea, arriva un leggero colpo di tosse, ecc…

L’essere umano ha una straordinaria capacità di adattamento e se un individuo insiste a voler fumare, prima o poi diventa dipendente dalla nicotina e il suo corpo inizia a tollerare il fumo anche se lo danneggia.

Leggi anche Sigarette meno dannose: Fumare, Svapare o Smettere? per scoprire quali sigarette sono realmente meno dannose per la salute tra tutte quelle esistenti ora in commercio; sigarette tradizionali e marche, tabacco, iqos, e-cig.

Sigaretta elettronica allerta 2 in Italia

Ultime notizie sigaretta elettronica; In Italia è scattata un allerta di grado 2 in merito all’impatto della sigaretta elettronica sulla salute degli italiani, soprattutto i più giovani e gli anziani. Al momento, secondo le ultime notizie arrivate dall’America sulle e-cig si deve la tossicità delle sigarette elettroniche ai liquidi in esse contenuti.

L’allerta di grado 2 in Italia per le Sigarette elettroniche indica un rischio intermedio di pericolosità su una scala con valore massimo pari a 3.

CONDIVIDI le ultime notizie sulla sigaretta elettronica.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.