coronavirus oggi wuhan

Perché non si parla più di Coronavirus? Perché fino a una settimana fa tutti i TG tenevano costantemente aggiornati gli italiani parlando delle informazioni relative al Coronavirus in prima pagina e oggi sta in quarta o quinta pagina? A cosa è dovuto questo improvviso disinteresse? Non vogliono farci sapere la verità, e questo vuol dire solo una cosa: La verità, non ci piacerebbe affatto. Ecco tutte le evidenze che ci portano a dirvi queste parole.

Nuovo Coronavirus in Italia

La verità sul Coronavirus in Italia e nel mondo – Era il 21 gennaio 2020, il Ministero della Salute con il Comunicato n.15 avvisava i cittadini delle prime procedure attuate per monitorare il Coronavirus (2019-nCov o Covid-19). Dai controlli con gli scanner si è passati all’istituzione di una task force specializzata per tenere sotto controllo il virus killer in 24 ore. Già si sapeva dei primi morti ma l’OMS dichiarava l’emergenza “moderata”, poi corretta in “elevato rischio globale”.

Il 26 gennaio la task force “Rafforza il personale medico e i controlli a Fiumicino e a Malpensa”. Ad oggi sappiamo che non è servito a molto. Il 27 gennaio viene rafforzato il numero verde per il Coronavirus, 1500. Il 3 febbraio 2020 il ministro Speranza annuncia assieme al premier Giuseppe Conte il blocco dei voli “da e per la Cina”. Il 4 febbraio si riesce persino a fare un accordo con Twitter, un altro accordo avviene il 7 gennaio: per fronteggiare le fake news sul tema Coronavirus tutte le richieste di informazioni riconducono al sito del ministero della salute.

Vedi anche: Come riconoscere subito il Coronavirus cinese dai Sintomi

Al di là di questo breve riepilogo sappiamo tutti quante notizie ci hanno dato dal 21 gennaio 2020 ad oggi. E si può anche dire che la stragrande quantità di notizie che ci ha raggiunto inizialmente ci ha fatto prendere un colpo a tutti. Insomma, questo virus killer fa tanta paura, ops… “psicosi”. Il nostro governo allora ha pensato bene di calare il sipario.

Non parlare più di Coronavirus! Ecco perché

La verità sul Coronavirus in Italia e nel mondo – Avete notato che non si parla più tanto di Coronavirus? Nè in tv nè altrove. E’ come se tutti si fossero semplicemente girati a guardare da un’altra parte. Il motivo è semplice: non indurre il popolo in “psicosi” di massa. Il Coronavirus però diventa più cattivo quando agisce indisturbato.

Vedi anche: Coronavirus, quanti morti oggi?

Sappiamo che sul web sono reperibili informazioni che i TG non mostreranno MAI! Ad esempio i video che mostrano come i cinesi infetti vengono portati via dalle loro abitazioni: presi per polsi e caviglie e trascinati di peso. Oppure il video di una donna infetta che urla disperata mentre viene spinta dentro un container di piccole dimensioni caricato sul retro di un furgone qualsiasi per portarla via. Insomma, sono tante le cose che non avete visto, ma per fortuna qualcuno ha il coraggio di mostrare la verità: chi ha guardato Fuori dal Coro ieri sera lo sa.

Coronavirus: Censurato

La verità sul Coronavirus in Italia e nel mondo – Continuano a dirci che i morti del Coronavirus in realtà sono pochi, che la SARS era più pericolosa. Eppure il bilancio dei morti della SARS è stato superato di un bel po’ e da un pezzo. Continuano a dirci che i contagi stanno diminuendo e che aumentano le persone che vengono dimesse perché sono guarite. Ma sappiamo che a gennaio un’infermiera cinese dichiarava già 90 mila contagi e migliaia di morti. Che fine ha fatto quella donna? E che fine ha fatto chi ammetteva in tv che c’erano tutte le buone probabilità per cui il virus fosse un prodotto del laboratorio di Wuhan? Intanto, lo scienziato eroe che ha lanciato per primo l’allarme di Coronavirus A DICEMBRE 2019 è morto a 34 anni. Era stato censurato anche lui, proprio dal governo Cinese.

Adesso che l’Italia ha chiuso i voli per la Cina il governo cinese si lamenta pure di questo, beh se le misure di prevenzione fossero partite da Dicembre 2019 forse non ce ne sarebbe stato bisogno di dichiarare lo Stato di Emergenza Nazionale.

Da qualche giorno assistiamo a distanza alla tragedia che si sta lentamente consumando sulla Diamond Princess, la nave da crociera con a bordo centinaia di persone. Purtroppo i contagi aumentano anche lì e: visto quanto è resistente il virus, essendo bloccati in quarantena tutti insieme, non è difficile immaginare l’epilogo.

Tutte le bugie sul Coronavirus, altro che Fake News

La verità sul Coronavirus in Italia e nel mondo – Non vogliamo crearvi la “psicosi” che i telegiornali e i governi tanto cercano di evitare ma vogliamo farvi prendere coscienza di un male che può provocare più danni di un calo del PIL all’umanità. Se siamo contro corrente nel dirvi questo non ci possiamo fare nulla.

A proposito di presa di coscienza, e anche di “fake news”, tornando agli accordi del Ministero della Salute con i social: Avete notato quante informazioni contraddittorie ci stanno rifilando?

  • A partire dal nome del Coronavirus che, prima era 2019-nCov, ora invece si chiama Covid-19.
  • Anche l’Oms ha contribuito dicendo il falso, prima dichiarava l’emergenza moderata e poi si sono corretti dicendo che l’emergenza in realtà era elevata!
  • Prima il Coronavirus colpiva solo le persone dai 50 anni in sù, recentemente è uscita invece la notizia che una bimba nata da 30 giorni aveva contratto il Coronavirus dalla madre.
  • Poi ci hanno confermato casi di bambini contagiati in tutto il mondo, ieri hanno detto che sì, i bambini vengono contagiati ma guariscono più in fretta. Chissà se è vero, a questo punto!
  • Ci hanno detto che l’incubazione del virus era di 7 giorni, adesso invece è diventata di 24-28 giorni. Però gli italiani e i cinesi sotto controllo restano in quarantena solo per 14 giorni, perché?
  • Ci hanno anche detto che non si può contrarre il coronavirus mangiando nei ristoranti cinesi oppure toccando materiali prodotti in Cina. Avete letto sulle principali testate giornalistiche (proprio due giorni fa) che il Coronavirus resiste per 9 giorni sulle superfici di metallo, vetro e plastica? Ma di che parliamo? Parliamo di bugie, non di fake news.

Chi più ne ha, più ne metta. Siamo ostaggi di queste bugie e la verità molto probabilmente la sa soltanto chi governa adesso in Cina.

Non siamo qui a raccomandarvi di non credere ai giornali, ma di prendere con le pinze tutto quello che vi rifilano perché la verità è LOGICAMENTE diversa da quello che ci stanno raccontando.

Viviamo nel paese delle mezze verità. Sperando che questo articolo possa aiutarvi a fare chiarezza sulla reale situazione del Coronavirus nel mondo condividete con i vostri amici.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.