influenza sintomi diagnosi coronavirus triage telefonico

Febbre, raffreddore e tosse sono i tre sintomi che preoccupano le persone generando dubbi e perplessità sul proprio stato di salute: “Si tratta di Influenza o Covid 19?” Per poter distinguere influenza e Coronavirus bisogna effettuare un triage telefonico al numero 1500 o con il proprio medico di base. A seguito del numero crescente di contagi in Italia, il triage telefonico è solo una delle varie misure di emergenza adottate per arginare la diffusione del nuovo Coronavirus. Ma quali condizioni ad oggi ci permettono di distinguere i sintomi del virus COVID-19 da quelli di un’influenza o da una semplice malattia da raffreddamento? Ecco come si esegue il triage telefonico nell’ambito di emergenza per il virus Covid 19.

Febbre, raffreddore, tosse: Come riconoscere i sintomi influenzali

Febbre, raffreddore, tosse: Sintomi di Influenza o Coronavirus? – Se alcuni sintomi influenzali generano dubbi e perplessità sul proprio stato di salute, è consigliato sottoporsi al triage telefonico del medico di base. Si tratta di una delle misure di emergenza adottate per contenere il virus Covid 19. Spiegheremo in che modo si esegue ma adesso spieghiamo come riconoscere la presenza di sintomi influenzali.

In generale, la sintomatologia di un virus influenzale prevede raffreddore, febbre, dolori muscolari, mal di gola e una tosse leggera che non è preoccupante. Nel caso del Coronavirus il quadro sintomatico è determinato dalla persistenza di sintomi come febbre altatosse con dispnea, battito acceleratopressione bassa, e soprattutto, una difficoltà respiratoria importante.

IN BREVE – Come distinguere influenza e coronavirus?

  • Se si tratta di Influenza: i sintomi febbre, raffreddore e tosse sono lievi e poco preoccupanti;
  • Se si tratta di Coronavirus: si manifestano sintomi più acuti associati a pressione bassa, battito accelerato e difficoltà respiratorie gravi.

Influenza o Coronavirus: La diagnosi del Medico di base

Febbre, raffreddore, tosse: Influenza o Coronavirus? – “Tutti i medici di base hanno ricevuto uno schema a cui attenersi quando si trovano di fronte a pazienti che riscontrano sintomi influenzali apparentemente simili a quelli del virus Covid-19“. Lo spiega Ivo Colombo, medico di base e specialista in Medicina Interna.

Il triage per valutare le condizioni del paziente e le caratteristiche del suo caso si esegue telefonicamente in questo momento a scopo precauzionale.” Infatti, spiega “in presenza di sintomi influenzali sono state bloccate le visite in ambulatorio e a domicilio”.

A prescindere dalla conoscenza che il medico ha del proprio paziente, e delle sue eventuali patologie, il dottor Colombo precisa: “Ci sono degli elementi fondamentali che di fronte a un’influenza e a un sospetto di contagio vengono presi in considerazione per fare una prima diagnosi sostanziale“. Vediamo nel dettaglio a cosa si riferisce.

Triage telefonico Coronavirus: Ecco come funziona

Febbre, raffreddore, tosse: riconoscere Influenza e Coronavirus – Il triage telefonico è la prima cosa che il medico fa in questi casi. Per effettuare una corretta diagnosi il medico contattato telefonicamente deve compilare la “Scheda di valutazione di medicina generale infezioni vie respiratorie suggestive rischio COVID-19“. Questa scheda è suddivisa in tre fogli diagnostici con tre livelli di triage.

Triage telefonico Coronavirus: Il primo foglio diagnostico

Febbre, raffreddore, tosse: distinguere Influenza e Coronavirus – Il PRIMO FOGLIO DIAGNOSTICO prevede l’identikit del paziente (nome, data di nascita, indirizzo, recapiti, componenti del nucleo familiare) e la sua valutazione epidemiologica. Bisogna quindi “indicare se il soggetto ha soggiornato in uno dei Paesi o delle località a rischio Coronavirus“, specificando dove e quando.

Se il paziente è stato in aree a rischio contagio, o è stato in contatto con persone contagiate, o che sono state in località a rischio si contatta subito il 112. In caso contrario si procede con il secondo foglio.

Triage telefonico Coronavirus: Il secondo foglio diagnostico

Febbre, raffreddore, tosse: Influenza o Coronavirus? – Il SECONDO FOGLIO DIAGNOSTICO prevede la valutazione clinica del paziente febbrile. Bisogna specificare: la data di comparsa dei sintomi; se la febbre è superiore ai 38°; l’eventuale presenza di coscienza alterata o di pressione sistolica bassa (minore o uguale a 100); presenza di difficoltà a respirare stando a riposo.

Se si è verificata anche solo una di queste condizioni si allerta subito il 118 o il 112.

Febbre, raffreddore, tosse: distinguere Influenza e Coronavirus – Il medico allora procede valutando le condizioni di rischio del paziente, a lui già note oppure confermate telefonicamente; Riguardo l’eventuale presenza di patologie pre-esistenti come: malattie polmonari; cardiache; renali; oncologiche; metaboliche; gravidanza; isolamento sociale; Infine bisogna specificare lo stato vaccinale.

A questo punto il medico di base verifica telefonicamente (quindi con l’aiuto del paziente e/o di una persona convivente) se il paziente: ha un respiro lento; ha un respiro accelerato; ha difficoltà a respirare dopo un piccolo sforzo; si affatica a camminare; non riesce a stare in piedi; è tachicardico; ha segni di cianosi periferica; è capace o meno di parlare a telefono; ha un buon coordinamento con la respirazione.

Febbre, raffreddore, tosse: riconoscere Influenza e Coronavirus – Se a questo punto il quadro clinico, le condizioni di rischio e il dato vaccinale del paziente suggerisce un sospetto di polmonite si richiede immediatamente l’attivazione del 112/118 o del servizio per la valutazione domiciliare. Altrimenti si farà una valutazione per un prossimo triage telefonico.

Triage telefonico Coronavirus: Il terzo foglio diagnostico

Febbre, raffreddore, tosse: differenza tra Influenza e Coronavirus – Il TERZO FOGLIO DIAGNOSTICO e ultimo foglio della scheda diagnostica che deve essere compilato chiede se il paziente: respira normalmente; riesce a rimanere in piedi; è in grado di svolgere le normali attività quotidiane.

Se il paziente è in grado di fare tutto ciò ma presenta comunque sintomi quali tossemal di goladolori muscolarimalessere generaleanoressiavomito e/o cefalea si suggeriscono misure di contenimento.

“Sarà suggerito l’isolamento precauzionale e la riduzione dei contatti, l’uso di mascherine e guanti – a protezione dei conviventi – il lavaggio frequente delle mani, l’areazione frequente degli ambienti. Il tutto definendo tempi e modalità per una rivalutazione telefonica del caso, con informazioni chiare e concordate con il paziente stesso”.

Ora sai come distinguere i sintomi di un’influenza da quelli di una sindrome respiratoria acuta grave provocata dal nuovo Coronavirus. Sai anche come viene effettuato il triage telefonico e come il tuo medico di base cerca di capire se sei stato contagiato o meno dal virus Covid-19. Perché non condividere queste informazioni preziose e dettagliate con i tuoi amici?

CONDIVIDI le informazioni utili per poter riconoscere e distinguere influenza e coronavirus.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.