aggiornamenti coronvirus messa papa santa marta

Segui e Condividi gli aggiornamenti ora per ora sul Coronavirus in Italia 29 marzo 2020 scopri le news di TGCOM24 in tempo reale per l’Italia. Ultima ora – In un solo giorno le forze di vigilanza hanno controllato ben 203011 persone di cui oltre 5mila sono state denunciate per violazioni. Buone notizie – E’ atterrato a Verona l’aereo con i medici albanesi che sono arrivati per aiutarci contro l’emergenza Covid-19 a Brescia e Bergamo. Brutte notizie – Sono 4mila gli infermieri contagiati, di loro alcuni sono morti per restare vicini ai pazienti più fragili, morto anche un altro medico.

Coronavirus Italia: Aggiornamenti ora per ora

Ecco gli aggiornamenti in tempo reale ora per ora sulla situazione italiana causata dalla diffusione del nuovo Coronavirus.

Scarica qui la nuova autocertificazione pdf editabile per gli spostamenti.

Ultim’ora: Notizie delle ore 18

  • 18:56 Borrelli: a breve firmerò l’ordinanza per i buoni spesa. Il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, parlando del provvedimento che stanzia fondi per le persone in difficoltà, ha annunciato che firmerà “a breve” l’ordinanza. “La gestione dei buoni spesa – ha spiegato – sarà a cura dei servizi sociali e i Comuni potranno avvalersi degli enti del terzo settore e di unità di Protezione civile per l’acquisto delle derrate. L’ordinanza sarà immediatamente operativa”.
  • 18:29 “Calano vittime e casi gravi, le misure funzionano”. Negli ultimi 3 giorni si è verificato un calo sia del numero delle vittime sia dei ricoveri in terapia intensiva: secondo  Luca Richeldi, pneumologo e membro del Comitato tecnico scientifico, si tratta di “grandi cambiamenti nell’ordine del 10-15%” che dipendono dalle “misure messe in atto” e da un “sistema sanitario che sta rispondendo”. Per il medico “sono dati che devono far riflettere e ci incoraggiano nel messaggio che con i nostri comportamenti salviamo delle vite”.
  • 18:12 Bollettino della Protezione Civile, Borrelli: 756 morti e 646 guariti nelle ultime 24 ore.
  • 18:11 Borrelli: 73.880 i malati, 3.815 più di ieri.
  • 18:08 Gallera: è la provincia di Milano a crescere di più in Lombardia. E’ la provincia di Milano, secondo l’assessore al Welfare Giulio Gallera, a crescere di più nel numero di contagi, +546 (ieri erano 314) con un totale di 8.329 casi, superiore al totale della provincia di Brescia. A Milano città l’incremento è stato di 247 casi (ieri 150) per un totale di 3406. A Bergamo, che resta quella più colpita con 8527 casi, continua il trend discendente con un aumento di soli 178 casi (ieri 289). Nel Bresciano, invece, ancora non si inverte la tendenza e i nuovi contagiati sono 335 (ieri 373) per un totale di 8.013.

Notizie delle ore 17

  • 17:49 Gallera: “In Lombardia 41.007 positivi, 416 decessi in più”.
  • 17:27 Fontana: in Lombardia siamo molto vicini al picco. In Lombardia, secondo il governatore Attilio Fontana, “dovremmo essere molto vicini o forse aver raggiunto il picco”. Il presidente della Regione ha spiegato che “oggi per il terzo giorno di fila i numeri sono rimasti costanti. Non c’è più quella crescita che ci ha accompagnato nelle ultime settimane. Questo secondo gli epidemiologi dovrebbe preludere ad una riduzione di contagi”.
  • 17:20 Il Piemonte estende i test a medici famiglia e 118.
  • 17:16 Sabato tutte le regioni “ci hanno confermato di aver ricevuto il materiale inviato dalla Protezione Civile”. Lo ha detto il commissario Domenico Arcuri, spiegando che “sono state consegnate 2,3 milioni di mascherine chirurgiche e 1,7 milioni di Ffp2 e Ffp3 per il personale sanitario. Nell’ultima settimana la media al giorno di mascherine consegnate alle regioni è stata di 3,59 milioni di pezzi, assegnati e consegnati altri 318 respiratori”.

Notizie delle ore 15 e 16

  • 16:56 A Novara il saluto della polizia al passaggio delle salme.
  • 16:21 Il virologo Pregliasco: riaperture graduali. Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco le misure di isolamento “saranno necessarie ancora per settimane, ma quando si avrà la riapertura del Paese sarebbe opportuno effettuarla gradualmente per quanto riguarda le aziende, sulla base dell’utilità sociale delle produzioni”. Inoltre, sarebbe “opportuno anche prevedere una tempistica differenziata per il ritorno alla vita sociale e l’uscita da casa, con le fasce anziane e fragili che andrebbero protette in modo particolare”.
  • 16:16 Trenta tra medici e infermieri albanesi sono arrivati in Italia per aiutare la popolazione nella lotta al coronavirus. Atterrati all’aeroporto di Verona, dove sono stati accolti dalle autorità, sono stati quindi trasferiti nel Bresciano, dove lavoreranno nel corso delle prossime settimane.
  • 15:42 Il virologo Pregliasco: Il Sud Italia “è ora la nuova frontiera rispetto all’epidemia da Covid-19. Per ora ci sono focolai più ristretti, ma bisogna prepararsi per tempo al peggio ed al rischio di un’ondata”. A lanciare l’allarme è il virologo Fabrizio Pregliasco dell’Università di Milano, sottolineando che le Regioni meridionali possono far tesoro dell’esperienza del Nord.

Notizie delle ore 14

  • 14:48 Il Viminale: oltre 5mila denunciati in un solo giorno. Oltre 5mila persone sono state denunciate in un solo giorno per aver violato le disposizioni contro il coronavirus. Dai dati del Viminale emerge che sono state controllate complessivamente 203.011 persone e di queste 4.942 sono state denunciate per non aver rispettato i divieti di spostamento, 142 per false dichiarazioni e 49 per aver violato la quarantena.
  • 13:40 Morto un medico nel Barese, aveva 67 anni.
  • 13:37 Atterrato a Verona l’aereo con i medici albanesi. E’ atterrato all’aeroporto “Valerio Catullo” di Verona, riaperto in via straordinaria per l’occasione, il volo che trasporta il team, arrivato sabato a Fiumicino, composto da una trentina di medici albanesi sbarcati in Italia per aiutare il nostro Paese nell’emergenza coronavirus. A bordo anche il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia. Questo nucleo di medici sarà destinato agli ospedali di Brescia e Bergamo, nella zone più colpite dalla pandemia.
  • 13:36 I Comuni: “Bene i 400 milioni per la prima fase ma credo che per dare una risposta più adeguata serva lo stanziamento di almeno 1 miliardo di euro”: è quanto puntualizza il vicepresidente dell’Anci Roberto Pella sulle risorse da destinare ai Comuni per consentire ai cittadini l’acquisto di alimenti. “Apprezzo lo sforzo del governo ma credo che 400 milioni possano bastare soltanto per la prima metà di aprile, invece bisogna pensare anche ai mesi che verranno, e la cifra di 1 miliardo può essere una prima risposta efficace per i comuni italiani, che, lo ricordo, sono circa 8mila”.
  • 13:34 L’Istituto Superiore di Sanità: in nessun caso usare cure “fai da te”. In nessun caso è giustificabile il ricorso a terapie “fai da te” per il trattamento del Covid-19. Lo afferma Patrizia Popoli, direttrice Centro Nazionale Ricerca e Valutazione Preclinica e Clinica dei Farmaci dell’Iss. “Tutti i farmaci hanno degli effetti collaterali più o meno gravi, e l’automedicazione comporta rischi ancora più gravi quando si usano farmaci non autorizzati. In caso di acquisti online, poi – avverte – tali rischi sono moltiplicati perché i farmaci potrebbero essere contraffatti”.

Notizie delle ore 12

  • 12:56 Sono circa 4mila gli infermieri contagiati. Tra gli infermieri “c’è il maggior numero di operatori sanitari positivi al nuovo coronavirus: circa 4mila. Tra gli infermieri c’è chi muore con Covid-19 per assistere ed essere vicino ai pazienti, ma lo fa comunque senza il minimo tentennamento”. Lo afferma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche, sottolineando che 9.448 infermieri hanno risposto “ci sono” alla chiamata della Protezione civile, quasi venti volte di più della richiesta.
  • 12:22 Papa: evitare una tragedia nelle carceri. “Il mio pensiero va in modo speciale a tutte le persone che patiscono la vulnerabilità per essere costrette a vivere in gruppo” come nel caso delle “case di riposo o caserme”. “In modo speciale vorrei menzionare le persone nelle carceri. Ho letto un appunto ufficiale della Commissione dei diritti umani che parla del problema delle carceri sovraffollate” che con la pandemia del coronavirus “potrebbero diventare una tragedia”. Lo ha detto il Papa all’Angelus chiedendo di “prendere le misure necessarie per evitare” queste tragedie.

Notizie delle ore 11

  • 11:50 Boccia: Regioni da sole sarebbero collassate. “Se l’autonomia è sussidiarietà è un conto, se l’autonomia è fare da soli perché si pensa di fare meglio la risposta è ‘no perché crolli’. Nessuna Regione ce l’avrebbe fatta da sola, sarebbero crollate tutte”. Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia in merito all’emergenza coronavirus. Quanto alle polemiche su mascherine e ventilatori, Boccia ha sottolineato che l’organizzazione della Sanità è regionale, “ma se non ci fosse lo Stato non ci sarebbe quasi nulla se non le cose che erano nei depositi, anche abbastanza modesti e piccoli sui territori”. Il ministro poi ha osservato che “le misure in scadenza il 3 aprile inevitabilmente saranno allungate”.
  • 11:25 Speranza: nel pieno dell’epidemia, guardia alta. “Siamo ancora nel pieno dell’epidemia. Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio ora”. Lo dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Si finirebbe – afferma il ministro – per vanificare quanto fatto fino ad oggi. I sacrifici di queste settimane sono seri”. “Gli epidemiologici affermano che si vedono i primi effetti del contenimento. Non siamo però ancora al cambio di fase. Servirà – avverte – tempo e gradualità”.
  • 11:10 Sicilia: “Il 95% della gente in Sicilia rimane a casa, non va in giro, il picco dei contagi del coronavirus dovrebbe arrivare entro la metà di aprile“. Lo ha dichiarato il governatore della Sicilia, Nello Musumeci.

Notizie delle ore 10

  • 10:11 In Veneto 8.358 contagiati (+258), 14 nuovi decessi.
  • 9:38 A Milano in un giorno 10.588 controlli: 2mila sanzioni e 9 denunce. Nella giornata di ieri a Milano sono state controllate 6.434 persone e 4.154 esercizi commerciali, per verificare il rispetto delle norme anti-coronavirus. Lo comunica la prefettura, sottolineando che sono state sanzionate 2.063 persone e denunciate 5. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali, 4 titolari sono stati denunciati e un’attività chiusa.
  • 9:35 Spadafora: verso la proroga del blocco delle competizioni.
  • 8:30 La “domenica del pianto”. Così Papa Francesco, nella messa mattutina in Santa Marta trasmessa in streaming, ha definito questa domenica vissuta da tutti nel pieno dell’emergenza coronavirus. “Oggi – ha detto – sia per tutti noi la domenica del pianto. Penso a tanta gente che piange, gente isolata, in quarantena, gli anziani soli, i ricoverati, le persone nelle terapie intensive, genitori che vedono che non c’e’ lo stipendio e non ce la faranno a dare da mangiare ai figli. Tanta gente piange. Anche noi nel nostro cuore li accompagniamo piangendo col pianto del Signore per tutto il suo popolo”.

Coronavirus casi in Italia

Coronavirus, casi Italia: Visualizza nella mappa in tempo reale LIVE la diffusione del contagio in tutta la penisola con dati aggiornati sempre. Oltre le news Coronavirus Italia puoi dunque restare aggiornato sui casi in Italia Coronavirus. Ecco il numero di contagiati, morti e guariti:

Vedi anche come fare in casa amuchina gel disinfettante e come riconoscere i sintomi del virus cinese. Domande e Risposte sul Coronavirus Covid-19 – FAQ OMS su prevenzione, contagio, sintomi. Per ogni ulteriore domanda contattare il numero di emergenza Coronavirus 1500.

Contribuisci anche tu, sostieni l'informazione libera

Le informazioni si aggiornano ora per ora, quindi restate sempre aggiornati con Adirai. CONDIVIDI tutte le informazioni riguardo i casi di Coronavirus Italia.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.