coronavirus italia 27 marzo 2020 coda supermercati

Segui e Condividi gli aggiornamenti ora per ora sul Coronavirus in Italia 26 marzo 2020 scopri le news di TGCOM24 in tempo reale per l’Italia. Ultima ora – La pandemia Coronavirus colpisce ancora camici bianchi, gli eroi che senza attrezzature aiutano gli altri, sono 51 decessi i tra i medici. Buone notizie – Il congedo parentale è stato attivato anche per chi ha l’altro genitore smart worker, restano esclusi i disoccupati, naspi e Rdc. Brutte notizie – ISS sostiene che per adesso non saranno ricercati eventuali asintomatici, cioè che hanno il Covid 19 senza sintomi ma sono contagiosi.

Coronavirus Italia: Aggiornamenti ora per ora

Ecco gli aggiornamenti ora per ora sulla situazione italiana causata dalla diffusione del nuovo Coronavirus.

Scarica qui la nuova autocertificazione pdf editabile per gli spostamenti.

Ultim’ora: Notizie delle ore 19

  • 19:07 Sergio Mattarella: “Stiamo vivendo una pagina triste della nostra storia. Abbiamo visto immagini che sarà impossibile dimenticare. Alcuni territori e la generazione più anziana stanno pagando un prezzo altissimo. Ho parlato, in questi giorni, con tanti amministratori e ho rappresentato loro la vicinanza e la solidarietà di tutti gli italiani”.
  • 19:05 Sergio Mattarella: “Sono indispensabili ulteriori iniziative comuni, superando vecchi schemi ormai fuori dalla realtà delle drammatiche condizioni in cui si trova il nostro Continente. Mi auguro che tutti comprendano appieno, prima che sia troppo tardi, la gravità della minaccia per l’Europa. La solidarietà non è soltanto richiesta dai valori dell’Unione, ma è anche nel comune interesse”.

Notizie delle ore 18

  • 18:48 Medici morti salgono a 51: ultime vittime a Piacenza, Napoli e Pesaro.
  • 18:46 Google contribuirà con oltre 800 milioni di dollari a livello globale per supportare le piccole e medie imprese, le organizzazioni sanitarie, le Ong e i governi durante l’emergenza Covid-19. “Continueremo a supportare le nostre comunità, di cui fanno parte milioni di aziende, insegnanti, ricercatori e organizzazioni no profit, per superare insieme le sfide che ci aspettano”, afferma il Ceo Sundar Pichai in un post ufficiale.

Notizie delle ore 17

  • 17:53 Calano i contagi a Milano, crescono a Bergamo. E’ la provincia di Bergamo la più colpita dal coronavirus in Lombardia mentre calano i nuovi contagi a Milano, dove ieri si era registrata una forte crescita: sono i dati resi noti dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. A Milano e provincia il numero totale dei positivi è 7.469, con una crescita di 547 nuovi casi rispetto a ieri, quando invece la crescita era stata di 848 nuovi casi. A Bergamo i positivi al coronavirus sono 8.060, con un aumento di 602 casi, mentre è stabile l’altra zona molto colpita in Lombardia, cioè Brescia e la sua provincia dove i nuovi casi sono 374.
  • 17:46 Gallera: “Negli ospedali si sta leggermente tirando fiato”. “I nostri presidi ospedalieri sono sempre sotto pressione, ma in tutti i pronto soccorso si registra una riduzione di accessi per Covid-19, in alcuni casi lievi, in altri più marcati. A Lodi, per la prima volta dopo 36 giorni, sono più le persone che arrivano per altre patologie che per il Covid-19. Questo è un primo dato che deve far ritenere che nei nostri ospedali si sta leggermente tirando il fiato”. Così l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera.
  • 17:38 In Italia 3.732 malati in terapia intensiva. Sono 3.732 i malati ricoverati in terapia intensiva, 120 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.292 sono in Lombardia. Dei 66.414 malati complessivi, 26.029 sono poi ricoverati con sintomi e 36.653 sono quelli in isolamento domiciliare.
  • 17:38 Gallera: lieve calo contagi e ricoveri in Lombardia. E’ in lieve calo il numero relativo ai nuovi contagiati in Lombardia: secondo quanto reso noto dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, i positivi in regione sono 37.298, con una crescita di 2.409 in un giorno, mentre ieri era stata di 2.543. Calano anche i ricoveri: i nuovi accessi nei reparti non di terapia intensiva sono 456 per un totale di 11.137, mentre ieri erano stati 655. Sono 29 i nuovi ricoverati in terapia intensiva.
  • 17:37 In Italia 10.950 i guariti, 589 più di ieri. Sono 10.950 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 589 in più di ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 999.
  • 17:36 Protezione Civile: 66.414 i malati, 4.401 più di ieri. Sono complessivamente 66.414 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4.401. Giovedì l’incremento era stato di 4.492. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 86.498. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile.
  • 17:35 In Italia 969 morti in un giorno: mai così tanti. Sono 9.134 i morti totali in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 969. E’ l’incremento più alto dall’inizio dell’emergenza. Giovedì l’aumento era stato di 662. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. 50 sono vittime relative a ieri e non conteggiate.
  • 17:29 Lombardia, 541 morti e 2.409 contagi in più. Il bilancio dei morti per l’epidemia di coronavirus in Lombardia, la regione più colpita, è salito di 541 persone in un giorno a 5.402. Il dato è in forte aumento rispetto ai 387 morti di ieri. Il numero di casi nella Regione è aumentato di 2.409, arrivando a 37.298. Giovedì erano stati registrati 2.543 contagi. I nuovi casi in Lombardia portano l’Italia a superare la Cina per numero totale di infezioni.
  • 17:27 Guerini: “Invio urgente di aiuti in Sicilia”. “D’intesa con il governatore della Regione Sicilia, Nello Musumeci, dopo aver sentito anche il sindaco Venezia, ho disposto la massima urgenza nell’invio degli aiuti vista la delicata situazione di fragilità dei pazienti della struttura dell’Irccs di Troina, che ospita 160 persone in condizione di disabilità. Le modalità dell’intervento saranno definite con l’autorità sanitaria locale”. Lo ha detto il ministro Guerini in una nota.
  • 17:25 Oms: “Per il vaccino ancora 12-18 mesi”. “Il vaccino contro il Covid-19 è ancora lontano: ci vorranno almeno 12-18 mesi”. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul coronavirus. 

Notizie delle ore 16

  • 16:50 Milano, altri 16 posti letto di terapia intensiva al Policlinico. Al Policlinico di Milano sono stati allestiti altri 16 posti letto di terapia intensiva destinati ai pazienti Covid. Grazie alla Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, che ha donato tutte le attrezzature necessarie, tra le quali: apparecchiature per il monitoraggio dei parametri vitali, letti, ventilatori, respiratori, flussimetri e 2 sistemi di radiografia mobile, in meno di due settimane è stato possibile portare a termine il progetto e accogliere i primi pazienti.
  • 16:05 Di Maio: “Arrivato carico di 6 milioni di mascherine dalla Cina”. “Come ministero degli Esteri stiamo continuando a raccogliere milioni e milioni di mascherine e migliaia di ventilatori polmonari in tutto il mondo. Anche questa notte a Fiumicino è arrivato un altro carico da 6 milioni di mascherine dalla Cina. Grazie al lavoro del Dipartimento Protezione Civile e del commissario straordinario Arcuri, che stanno lavorando senza sosta e ce la stanno mettendo davvero tutta, si provvederà alla distribuzione”. Lo scrive su Facebook Luigi Di Maio.

Notizie delle ore 15

  • 15:39 Casellati: “Intollerabili rincari dei beni essenziali”.”Mi arrivano molte segnalazioni di aumenti e rincari ingiustificati di prezzi al dettaglio di beni come generi alimentari di prima necessità, disinfettanti, mascherine”. Lo afferma il presidente del Senato, Elisabetta Casellati. “La vita di questi giorni ha visto tutti, cittadini ed istituzioni, uniti nel segno della fratellanza, della solidarietà e della collaborazione – continua -. Comportamenti come questi, di natura speculativa, in momenti così drammatici, sono intollerabili e inaccettabili perché vanno ad aggravare i troppi disagi, anche economici, dei cittadini già duramente provati dall’epidemia. Mi auguro che questi fenomeni non abbiano più a ripetersi”.
  • 15:13 I medici morti salgono a 46. Altri due medici non ce l’hanno fatta a causa dell’epidemia di Covid-19. Si tratta del dottor Benedetto Comotti, ematologo di Bergamo, e Marcello Ugolini, pneumologo e consigliere dell’Ordine dei medici di Pesaro-Urbino. Il totale dei decessi tra i camici bianchi sale a 46.

Notizie delle ore 14

  • 14:40 Azzolina: “Nessun motivo per lezioni a luglio”. “Notizie sulla didattica a distanza a luglio non hanno alcun fondamento: significherebbe dire che il personale della scuola non sta lavorando e non è così. Se la didattica a distanza funziona come sta funzionando non c’è alcun motivo per andare a luglio o agosto: le strutture scolastiche non sono idonee tra l’altro. Se ci sarà necessità lo si farà in un secondo momento. Scenari troppo oltre sono irresponsabili, bisogna guardare gli scenari attuali e poi assumere decisioni”. Lo ha detto il ministro Lucia Azzolina
  • 14:29 Azzolina: “Sicura proroga ritorno a scuola dopo il 3 aprile”. “Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare salute è prioritaria”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina.
  • 14:16 Ok a congedo parentale straordinario anche se altro genitore è smart worker. Il congedo parentale straordinario per prendersi cura dei figli a casa a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus può essere chiesto anche se uno dei due genitori è in smart working e quindi al lavoro da casa. E’ quanto emerge dalla circolare dell’Inps sul congedo parentale previsto dal decreto del 17 marzo. Non si può chiedere il congedo invece se l’altro genitore è disoccupato o titolare di un sostegno al reddito (come ad esempio la Naspi o il reddito di cittadinanza).

Notizie delle ore 13

  • 13:55 Fontana: “Penso stia iniziando la discesa”. “Sicuramente non sta crescendo la linea di contagi ma penso stia per iniziare la discesa”. E’ quanto ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, aggiungendo: “Anche oggi c’è stato un processamento di maggiori tamponi rispetto ai giorni precedenti e si assiste a una riduzione del numero dei contagi. La cosa ci fa piacere, ma è la dimostrazione che evidentemente bisogna fare la media di almeno cinque giorni per avere una visione. La visione ci conferma che quello di giovedì è stato determinato da una situazione assolutamente particolare”.
  • 13:41 Css: “Il virus non è nato in laboratorio”.
  • 13:26 Locatelli (Css): “Inevitabile prolungare le misure di distanziamento”. “Dovessimo decidere con i dati di oggi, ritengo inevitabile prolungare le misure”. Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, aggiungendo: “Non siamo in una fase marcatamente declinante. Siamo in una fase di contenimento importante, incoraggiante. Ma sarebbe contraddittorio fermare le misure di distanziamento sociale”.
  • 13:19 Iss e Css: “Impossibile la stima degli asintomatici”. Al momento non è possibile dare una stima di quanti siano in Italia le persone asintomatiche, che pur avendo l’infezione da coronavirus non hanno sintomi o ne hanno molto lievi. Lo affermano il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, e il presidente dell’istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. In futuro si prevede uno studio per identificarli, da condurre in varie aree del Paese.
  • 13:16 Il sindaco di Nembro: “Non è stato ascoltato l’Iss”. “La decisione doveva essere di governo e Regione. Dovevano dare maggior peso alle valutazioni tecniche-epidemiologiche dell’Iss che dicevano che era opportuno fare anche qui luna zona rossa”. E’ quanto afferma Claudio Cancelli, sindaco di Nembro, uno dei paesi della Bergamasca più colpiti dal coronavirus, parlando dell’iniziale mancata istituzione della seconda zona rossa lombarda. “Dovevano prendersene la responsabilità. Invece hanno continuato a rimandare e ritardare e intanto il contagio si allargava a tutta l’area. Alla fine hanno adottato misure restrittive per tutta la Lombardia”.
  • 13:15 Iss: vicini al picco, ma non ci siamo ancora.
  • 13:12 Amazon dona 3,5 milioni di euro all’Italia. Amazon dona 3,5 milioni di euro per l’emergenza Covid-19. La cifra include una donazione di 2,5 milioni alla Protezione civile italiana e una di un milione “per sostenere gli sforzi delle tante organizzazioni no profit e degli enti che operano nei territori e nelle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon e con cui l’azienda lavora da tempo”. La società, inoltre, lancia un “pulsante per donare sul sito” e una funzione di Alexa, il suo assistente vocale, per semplificare le donazioni alla Protezione civile.
  • 13:08 Salvini: “Battiamo il virus e poi, se serve, salutiamo l’Ue”.

Notizie delle ore 12

  • 12:54 Piemonte, Cirio: “Rischiamo di non farcela, servono ventilatori”. “Stiamo arrivando al livello di saturazione della terapia intensiva, nonostante la Regione Piemonte abbia raddoppiato i posti letto. Se questa curva non si abbassa rischiamo davvero di non farcela, di qui il mio appello accorato a Roma di inviare ventilatori in base alle effettive urgenze e agli effettivi bisogno”. Lo ha detto il governatore del Piemonte, Alberto Cirio. Sugli approvvigionamenti di materiale sanitario, Cirio conferma che col governo “c’è molta tensione”. “Qualcosa inizia ad arrivare ma è ancora poco”. 
  • 12:41 Ocse: “-2% del Pil globale per ogni mese di stop”. Bisogna dispiegare subito il massimo delle risorse contro il coronavirus, perché le conseguenze economiche dello shock a livello globalerischiano di essere altissime. E’ l’allarme dell’Ocse lanciato dal segretario generale Angel Gurria. Le stime danno “una perdita del Pil globale di due punti percentuali per ogni mese di misure di  contenimento”, con il turismo a rischio per un 70%. I modelli dell’Ocse suggeriscono un declino della produzione “fra un quinto e un quarto in molte economie”.
  • 12:37 Brusaferro (Iss): “L’ascesa dei contagi sembra attenuarsi”. “A partire dal 19-20 marzo la curva del numero di nuovi casi segnalati sembra attenuarsi nella sua ascesa: stiamo monitorando con grande attenzione quanto sta avvenendo”. Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, in una conferenza stampa all’Iss. “Non dobbiamo illuderci che un rallentamento della diffusione possa portare a rallentare le misure di distanziamento sociale adottate”, ha precisato: “La situazione epidemiologica è diversa tra le aree del Paese, ma questo non deve cambiare il nostro atteggiamento nel rispetto delle misure”.
  • 12:34 Ponte Genova: 50 operai in quarantena. Dopo il primo caso di Covid-19 al cantiere del nuovo ponte di Genova i lavori hanno subito un contraccolpo. L’operaio, un uomo di Reggio Emilia, è dipendente di una delle aziende principali in azione sul viadotto. L’uomo è isolato e in cura in albergo, i 49 colleghi sono stati rintracciati e messi in quarantena per due settimane. Intanto un secondo operaio, dipendente di una ditta di pitturazioni, ha la febbre: scattati ulteriori controlli.
  • 12:15 Spallanzani, 202 positivi e ricoveri in calo.
  • 12:14 L’Onu: “Il turismo calerà fino al 30% nel 2020”.

Notizie delle ore 11

  • 11:50 Ocse: “Spendere ora o conseguenze tragiche”. “I costi elevati per una risposta da parte delle autorità sanitarie pubbliche sono necessari per evitare conseguenze molto più tragiche e un impatto ancora peggiore sulle nostre economie domani”. L’allarme sulla risposta allo shock del coronavirus arriva dal segretario generale dell’Ocse Angel Gurria, secondo cui il rischio sono “milioni di morti e una sanità decimata”. Serve un’azione “più netta” e “più coordinata” dei governi.
  • 11:41 Di Maio: “L’Ue sia leale, le belle parole non ci servono”. Davanti all’emergenza economica “ci aspettiamo lealtà da parte dei partner europei. La parola lealtà per noi ha un peso importante. Ci aspettiamo che l’Europa faccia la sua parte. Anche perché delle belle parole francamente ce ne facciamo poco”. Lo scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook all’indomani del vertice Ue. “Abbiamo imprese, lavoratori e famiglie che devono poter guardare al futuro”, aggiunge.
  • 11:07 Il rugby è il primo sport in Italia che si arrende definitivamente al coronavirus per la stagione in corso. La Federazione ha infatti deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019-2020 e stabilisce anche la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione.

Notizie delle ore 10

  • 10:58 Autorizzati in Italia gli antimalarici.
  • 10:46 Abi: “Banche pronte ad anticipo immediato Cig”. L’Abi è favorevole ad attivare da subito prestiti che consentano ai lavoratori sospesi dal lavoro a causa dell’emergenza Covid-19 di poter avere dalle banche un’anticipazione – rispetto al pagamento che riceveranno dall’Inps- della cassa integrazione prevista nel “cura-Italia”. Lo si legge in una nota secondo cui “è pronta a rendere immediatamente operativa la precedente convenzione”. I vertici Abi fanno un appello “affinché anche le altre parti coinvolte diano massima e immediata disponibilità a concordare urgentemente le modalità operative”.
  • 10:35 Fontana: “Ora tamponi anche a monosintomatici”. “Noi rispettiamo le regole che ci sono state dettate dall’Iss che con una delibera del proprio comitato tecnico-scientifico del 27 febbraio ci ha detto che noi dovevamo fare i tamponi solamente ai sintomatici. In un primo momento dovevano essere plurisintomatici, avere due sui tre classici sintomi, adesso basta anche essere monosintomatico. Negli ultimi giorni anche chi ha un solo sintomo, o febbre o raffreddore o tosse, puo’ essere sottoposto a tamponatura”. Lo ha reso noto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.
  • 10:33 Decaro: “Il 31 marzo bandiere a mezz’asta in tutti i Comuni”. “Martedì 31 marzo alle 12 bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio osservato dai sindaci d’Italia con la fascia tricolore davanti al proprio Comune. Ci uniamo al presidente della Provincia di Bergamo in segno di lutto per le tante vittime dell’epidemia”. Lo scrive su twitter il presidente dell’Anci Antonio Decaro.
  • 10:32 Altri 3 medici morti, in totale 44.
  • 10:31 Istat: il coronavirus abbatte la fiducia di imprese e famiglie a marzo. L’emergenza coronavirus affossa la fiducia di aziende e famiglie. A marzo l’Istat stima “una forte diminuzione” sia dell’indice di fiducia dei consumatori (da 110,9 a 101,0) sia di quello relativo alle imprese (da 97,8 a 81,7). Il Covid-19 e “le conseguenti misure di contenimento adottate dal Governo per limitare il contagio hanno pesantemente influenzato” gli umori, osserva l’Istituto. Gli indici toccano, spiega, livelli “particolarmente bassi sia per le imprese sia per i consumatori, portandosi sui valori registrati, rispettivamente, a giugno 2013 e gennaio 2015”.
  • 10:30 Coronavirus, Catalfo: “Nuove risorse per la Cig nel decreto di aprile”. Per la Cassa integrazione “ci saranno le risorse necessarie e già nel primo provvedimento da 25 miliardi di euro, 11 erano sul tema lavoro. Lo stanziamento per il prossimo decreto sarà almeno della stessa cifra”. Lo afferma il ministro del Lavoro Catalfo. “Nel ‘Cura Italia’ c’è la norma che ferma i licenziamenti. Tuteliamo lavoratori dipendenti e imprese con ammortizzatori sociali, indennizzi per gli stagionali, le partite Iva, gli autonomi” aggiunge.
  • 10:29 Associazione Volontari Ospedalieri: attivo nuovo numero verde. L’Associazione Volontari Ospedalieri ha attivato un nuovo Numero Verde 800 300 869 al quale possono rivolgersi i volontari costretti in isolamento forzato, le direzioni sanitarie che non riescono più a contattare l’Avo, gli anziani segregati nelle case di riposo o chiusi nelle loro case, i  famigliari dei pazienti ricoverati e da ultimo i cittadini che mossi da questa emergenza stanno meditando di avvicinarsi al mondo del volontariato sanitario. Il servizio, gratuito per chi chiama, è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 20.
  • 10:27 Il bilancio nel mondo: oltre 530mila contagi e più di 24mila morti.

Coronavirus casi in Italia

Coronavirus, casi Italia: Visualizza nella mappa in tempo reale LIVE la diffusione del contagio in tutta la penisola con dati aggiornati sempre. Oltre le news Coronavirus Italia puoi dunque restare aggiornato sui casi in Italia Coronavirus. Ecco il numero di contagiati, morti e guariti:

Vedi anche come fare in casa amuchina gel disinfettante e come riconoscere i sintomi del virus cinese. Domande e Risposte sul Coronavirus Covid-19 – FAQ OMS su prevenzione, contagio, sintomi. Per ogni ulteriore domanda contattare il numero di emergenza Coronavirus 1500.

Contribuisci anche tu, sostieni l'informazione libera

Le informazioni si aggiornano ora per ora, quindi restate sempre aggiornati con Adirai. CONDIVIDI tutte le informazioni riguardo i casi di Coronavirus Italia.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.