La Candida albicans è un fungo responsabile di infiammazioni delle mucose genitali e orali e si presenta sia nell’uomo che nella donna. Qui trovi: cause, sintomi, diagnosi, trattamento e le misure di prevenzione per evitare che si presenti la Candidosi o Candidiasi, detta ‘Candida‘. E’ una malattia molto comune che tende ad essere recidiva nel tempo, il 70% delle donne ne soffre almeno una volta nella vita, e così anche i loro partner. Scopri le cause, le cure, i farmaci, prevenire la candida e impara a riconoscerne i sintomi per capire che cos’è e come evitare le infezioni!

candida vaginale cos'è sintomi cause cure diagnosi alimentazione

Che cos’è la candida?

Il termine Candida si riferisce alla Candidosi, cioè l’infezione dovuta alla Candida albicans, un fungo presente normalmente nelle mucose genitali femminili. La Candida albicans può diventare patogena e irritare le mucose di intestino, vagina e bocca, quando infetta il cavo orale è detto ‘mughetto’.

Distinguiamo quattro tipi di infezione da Candida:

  • candidosi intestinale (quando infetta e irrita l’intestino)
  • mughetto o candida orale (quando il fungo infetta la bocca)
  • candidosi vaginale (quando irrita la zona genitale femminile)
  • candida maschile (quando si presenta nell’uomo)

Secondo alcuni studi circa 2 donne su 3 sperimentano la candida in età fertile, è un disturbo molto comune che non deve imbarazzare e che può essere curato. Tuttavia può ripresentarsi nel tempo se non si adottano adeguate misure preventive.

Quali sono le cause della candida?

Gli episodi di infezione da Candida possono essere dovuti dalle seguenti cause scatenanti:

  • aumento di estrogeni (ciclo mestruale, gravidanza, terapia ormonale in menopausa),
  • malattie metaboliche (diabete mellito, tiroide),
  • uso di alcuni tipi di farmaci (antibiotici, cortisone) o di contraccettivi orali,
  • abusi alimentari (pane, pizza, brioches, biscotti, cracker, alcolici),
  • vivere in particolari condizioni di stress,
  • scarsa igiene intima.

Tutte queste cause della Candida hanno in comune lo squilibrio della flora batterica vaginale, permettendo al fungo Candida albicans di proliferare e infettare.

La candida non è considerata una malattia sessualmente trasmissibile tuttavia si può trasmettere al partner maschio durante un rapporto senza protezione. E’ importante infatti specificare che le infezioni da candida (Candidosi) possono colpire sia le donne che gli uomini.

Quali sono i sintomi della candida?

La candidosi nelle donne si manifesta con arrossamento delle mucose genitali, perdite bianche “tipo ricotta” non maleodoranti e prurito intenso talora incoercibile. Può essere interessato anche l’apparato urinario dalla Candida con dolore e bruciore alla minzione.

La candida negli uomini si presenta con sintomi simili a quelli femminili ed è causato da un rapporto sessuale con una donna con infezione da Candida. Nel dettaglio il partner maschile manifesta arrossamento, formazione di chiazze rossastre lucide localizzate sul glande e sul prepuzio, bruciore, prurito e, talora, dolore nella zona infiammata. Anche nell’uomo possono verificarsi delle perdite biancastre intorno al prepuzio, questi sintomi aumentano dopo aver avuto un rapporto sessuale.

Diagnosi

La candidosi può essere diagnosticata attraverso la storia clinica e l’esame obiettivo, oppure effettuando uno striscio vaginale nelle donne o un tampone uretrale negli uomini.

Trattamenti e Cure della Candidosi

La Candida è un fungo, quindi si cura con trattamenti antifungini, una terapia che prevede sia farmaci per bocca che per uso locale come le creme o le lavande. Quando la Candidosi affligge una coppia è opportuno trattare sia la candida maschile che quella femminile per evitare l’effetto “ping-pong” (il passaggio dell’infezione dal partner non trattato all’altro).

Se la candidosi non viene correttamente trattata tende a ripresentarsi nel tempo. Se si manifestano sintomi riconoscibili di infezione da Candida 4 o più volte in un anno si parla di Candidiasi riccorrente, una forma di Candida più complessa da trattare.

Secondo Pagine Mediche “il ripetersi dell’infiammazione può causare una vestibolite vulvare, detta anche ‘vestibolodinia provocata‘, caratterizzata da dolore ai rapporti e bruciore persistente, che può aggravarsi e cronicizzarsi fino a diventare indipendente dai rapporti stessi, interessando tutta la vulva (vulvodinia). La vulvodinia può persistere a lungo anche in assenza di infezione da Candida.”

Sappiamo che la Candida si può curare, ma può anche ripresentarsi in futuro, perché il fungo è comunque sempre presente nella vagina (non lo si può eliminare dall’organismo). Per evitare la ricomparsa della Candidosi vaginale bisogna impedire al fungo di proliferare seguendo le buone norme di prevenzione.

Come prevenire la Candida?

Prevenire la candida negli uomini resta facile: basta indossare un preservativo e tenere sempre una corretta igiene intima, preferibilmente con l’uso di detergenti acidi.

Prevenire la candida nelle donne è di poco più impegnativo: oltre a tenere una corretta igiene intima costante è consigliabile preferire biancheria di cotone, evitare indumenti troppo stretti e seguire una sana alimentazione.

Candida e Alimentazione

Il miglior modo di prevenire la candida è prendersi maggiore cura delle proprie zone genitali, ma anche seguire una sana alimentazione priva di eccessi è importante. In particolare per prevenire la candida negli uomini e nelle donne “è consigliabile evitare un consumo eccessivo di carboidrati, di zuccheri e di cibi particolarmente ricchi di lievito, in quanto tali alimenti tendono a favorire la fermentazione dei lieviti e la proliferazione della candida”(Pagine Mediche).

“Buone norme alimentari contro il fungo prevedono, inoltre, l’abolizione di dolci, cioccolata, alcolici, bevande zuccherate, pane e pizza con un contestuale maggior consumo di cibi proteici quali uova, carne, pesce. Sono consigliati altri alimenti salutari quali le verdure, in particolar modo spinaci, broccoli e asparagi“(Pagine Mediche).

CONDIVIDI le informazioni utili sulla candida.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.