• 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Siria, Turchia bombarda i Curdi con raid aerei, ultime news. Appelli disperati dei politici europei verso Erdogan

siria turchia donald trump guerra curdi

Ultime notizie del giorno sui curdi: La guerra iniziata oggi tra Siria e Turchia è un’ingiustizia consumata sotto lo sguardo attonito di tutto il mondo. Dopo che le milizie curde sono state improvvisamente abbandonate da Donald Trump con la scusa “I curdi non ci hanno aiutati in Normandia nella Seconda Guerra Mondiale” ora subiscono i primi raid aerei e bombardamenti terrestri dai turchi. La classe politica europea li difende ed è vicina (col pensiero) ai curdi in battaglia.

Siria – Turchia: Ingiustizia per i “Fratelli curdi”

Guerra Siria-Turchia oggi: Le parole di Matteo Renzi, Giuseppe Conte, persino Matteo Salvini e del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, sono un chiaro messaggio per Erdogan.

Matteo Renzi su Twitter ricorda a tutti che i curdi sono stati essenziali nella guerra contro l’ISIS, trova quello che sta accadendo oggi “profondamente ingiusto.”

David Sassoli su Twitter, forse uno dei pochi che potrebbe fare qualcosa per i curdi si limita ad un tweet pacifico in cui, diplomaticamente, chiede “con forza alla turchia di interrompere immediatamente ogni azione militare“.

Anche il premier Giuseppe Conte su Twitter ci fa sapere che segue “con apprensione” gli ultimi eventi in Siria. Anche lui, a nome dell’Italia intera, chiede a Erdogan e alle milizie turche di “desistere subito dall’iniziativa militare unilaterale” aggiungendo che “può nuocere alla stabilità regionale“.

Infine c’è Matteo Salvini, che su Twitter condivide in un tweet il suo pensiero senza giri di parole. Afferma con la decisione di sempre che “da una guerra locale a una guerra planetaria – giusto per non azzardarsi a dire “mondiale” – il passo è breve.”

https://twitter.com/matteosalvinimi/status/1182207866209480704

Nonostante tutti ritengano si tratti di un grave errore da parte della Turchia, nessuno va a schierarsi dalla parte dei curdi, che restano comunque soli a combattere per la loro vita.

Guerra Siria Turchia: Donald Trump si giustifica così

Guerra Siria-Turchia oggi: Inizia oggi un nuovo combattimento mortale, che comporterà troppe vittime, ma Donald Trump, 45° Presidente degli United States of America, sembra tranquillo e se ne esce così (testuali parole); “They didn’t help us in the Second World War, they didn’t help us with Normandy“, “They’re fighting for their land“.

TRADOTTO: “Loro non ci hanno aiutato nella Seconda Guerra Mondiale, loro non ci hanno aiutato in Normandia”, “Loro stanno combattendo per il loro territorio”.

Che questo basti a giustificare il ritiro delle truppe americane dalla zona di guerra? Molti pensano di no, soprattutto in Italia.

Queste sono le ultime notizie sui curdi.

Turchia: Erdogan motivato ad andare fino in fondo

Guerra Siria-Turchia oggi: Con dei tweet Erdogan annuncia le sue intenzioni belligeranti e fa appello a tutti coloro che vogliono unirsi alla guerriglia locale, augurando loro un grande successo.

“Le forze armate turche in collaborazione con l’esercito nazionale siriano lanciano l’Operazione Spring of Peace nel nord della Siria per liberare l’area delle organizzazioni terroristiche PKK / YPG e ISIS. Il nostro obiettivo è eliminare il corridoio terroristico che si formerà sul nostro confine meridionale per portare pace e sicurezza nella regione.”

Poi aggiunge;

“Con la primavera del processo di pace, elimineremo la minaccia del terrorismo diretto verso il nostro paese e lavoreremo per ottenere il ritorno dei rifugiati siriani nel loro paese attraverso l’area sicura che creeremo. Conserveremo l’integrità territoriale della Siria e libereremo il popolo della regione dalle lotte del terrorismo attraverso la primavera del processo di pace.”

Il suo appello di 20h fa a tutti coloro che vogliono unirsi alle truppe turche.

Accetto tutti i membri degli eroi dell’esercito maomettano coinvolti nel processo della primavera della pace dalle loro frontiere, e auguro loro successo e successo a loro e a tutti gli elementi di supporto locale che stanno al fianco della Turchia in questo processo, Dio vi benedica ed è stato in vostro aiuto.”

Alla fine fa sapere;

“Abbiamo tenuto la riunione di coordinamento del processo. Auguro successo a tutti i nostri eroici soldati coinvolti in questo processo.”

NOTA: La traduzione dei suoi tweet è stata effettuata tramite Google, visto e considerato che nessuno in redazione comprende o parla in lingua araba. Tuttavia, potete trovare tutti i tweet in lingua originale sul profilo di Erdogan su Twitter.

CONDIVIDI le ultime news sui curdi.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.