•  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  

Scissione PD Romano Prodi su Renzi: “Era prevedibile”

scissione pd romano prodi

Scissione PD, Romano Prodi, democratico convinto che da sempre ha rapporti complicati con Matteo Renzi, nelle ultime notizie del giorno parla della scissione PD e del nome del nuovo partito. A parte che Prodi considera il tutto “prevedibile” come anche il segretario del PD Nicola Zingaretti aveva detto, ma nell’intervista rilasciata a repubblica, l’ex premier di sinistra ha detto la sua senza far mancare note acide sulla questione.

“Italia Viva? Sembra il nome di uno yogurt in scadenza!”

Romano Prodi si è largamente espresso sull’appendice democratica formata dai seguaci di Matteo Renzi. Effettivamente il nome Italia Viva ricorda vagamente “Activia” e quindi il signorotto ha colto la somiglianza fonetica per fare una battuta acidissima. Pronto a sbriciolare le speranze di Matteo in poche battute ecco cosa confessa in un’intervista a Repubblica.

“Bellissimo nome. Un mio amico lo propose per uno yogurt forse per via dei fermenti vivi. Il problema – aggiunge sibillino il professore, che con l’ex premier appena uscito dal Pd ha sempre avuto rapporti complicati – è che lo yogurt ha una scadenza ravvicinata e questo per un partito può essere un problema.”

“Il personalismo si fa strada in tutti i partiti ed è una tendenza mondiale. Oggi però i personalismi sono ancora più esasperati fino a rischiare il ridicolo. Attenzione, che i partiti personali funzionano la prima volta. Ripeterli crea problemi. Questo vale per tutti, per Renzi e forse anche per Matteo Salvini.”

Romano Prodi – ex presidente del Consiglio x2

Prodi, Renzi non influirà sul governo

Non è certamente il massimo che ci si può sentir dire, ma Renzi non se la prenderà perché, seppure un po’ acidino, Prodi può aver ragione incontestata su questo punto.

“La scelta di Renzi di staccarsi dal Pd era prevedibile ma è ‘ugualmente inspiegabile nei tempi’… ma non influirà sul governo, perché un eventuale distacco ‘sarebbe palese e quindi lo pagherebbe più di prima” ha riverlato l’ex premier.

Poche speranze nel PD di Zingaretti

Un’altro dettaglio rilevante sull’intervista a Prodi è il suo pensiero in merito a quel che rimane di una sinistra in brandelli.

“Il Pd ha un futuro se ritrova la sua anima di sinistra ma soprattutto riformista, l’esecutivo può durare se affronta i problemi, primo tra tutti l’evasione fiscale.”

Anche Romano Prodi manifesta il suo interesse per la lotta all’evasione fiscale ma da un dettaglio fondamentale che i Dem dovrebbero ascoltare. “Ritrovare l’anima di sinistra” son parole sante in quanto nel tempo si è persa, e coalizzandosi con il M5S è diventata ancora più difficile intravederla. Se Nicola Zingaretti vuole restare al governo deve dar prova di essere a capo di un partito unito e stabile, con ideali e principi ben saldi. L’Italia ha bisogno di un esecutivo non di un circo.

Diffondi le parole di Romano Prodi se trovi che abbia ragione, se invece non ha assolutamente senso CONDIVIDI lo stesso e spiegaci perché!

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.