‘Torna a riprendere i bambini in spiaggia, visto che ti piacciono tanto’ Salvini allude pedofilia al giornalista di Repubblica

Salvini allude pedofilia

Valerio Lo Muzio è il giornalista che ha ripreso il figlio di Salvini sulla moto d’acqua della polizia. Salvini allude pedofilia, infatti ha avuto parole non belle da dedicargli nell’ultima conferenza stampa, nessuno dei giornalisti lì presenti ha difeso il collega. Lo Muzio, di Repubblica è stato oltraggiato dal ministro dell’Interno solo perché non si è tirato indietro dal fare il suo mestiere.

Una volta Gianna Nannini e Fabri Fibra cantavano “Questo è il Paese delle mezze verità!“, non è cambiato granché d’allora. Il giornalista che l’ha raccontata per intera infatti, è stato messo alla gogna dal ministro dell’Interno in persona. Siamo consapevoli degli attacchi sclerotici di Salvini, ma in questa conferenza stampa ha dato proprio il peggio di sé. Ve ne parliamo per mostrare a tutti chi è che governa il Paese, chi è colui che è stato eletto per governarci quando non sa neanche tenere un po’ di autocontrollo.

“Lei che è specializzato – ha detto – vada a riprendere i bambini, visto che le piace tanto”

Matteo Salvini

Ha risposto così al giornalista Lo Muzio che tentava di intervistarlo per Repubblica. Al ché si è scatenata la polemica. Non sapeva come attaccare e così l’ha fatto nel peggiore dei modi, dimostrando la sua debolezza a tutti gli italiani.

“Mi sta dando del pedofilo?”

Valerio Lo Muzio

“I figli devono essere tenuti fuori dalla polemica politica, attaccate me, lasciate stare mio figlio”, ha detto ancora Salvini. E poi con voce alterata: “Mi vergogno a nome di chi coinvolge i bambini nella polemica politica. Non parlo di figli e di bambini. Non ho altro da aggiungere”

Salvini – Repubblica

Adesso Salvini vuole che i bambini siano lasciati in pace, ma quando si tratta del caso Bibbiano non si fa scrupoli nel farsi propaganda sulla pelle dei figli degli altri. E’ sempre troppo comodo risiedere sugli allori, forse al nord gli leccano il cu*o e non è abituato ad un trattamento adeguato come quello giustamente riservatogli da Repubblica. Salvini si è dimostrato per quel che è: una parolaccia a quattro arti.

Non siamo affatto ai tempi di Mussolini e la libertà di stampa è riconosciuta dalla Costituzione della Repubblica Italiana, dovrebbe andare a rivedersela ogni tanto.

Diffondi il tuo pensiero attraverso i social con un click: CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.