•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Oggi in TV

Lista ministri Governo Conte-bis. Qualifiche e Ruoli scambiati. Un esempio? “Ingegnere edile allo Sviluppo Economico e assessore al Bilancio alle Infrastrutture”.

lista ministri governo conte-bis

Conosci già i ministri al governo? Pensavi che Giuseppe Conte fosse diverso? E invece no, è proprio uguale agli altri. Nella lista ministri del Governo Conte-bis è palese che i ministri sono stati scelti ad occhi chiusi. La curiosità di sapere chi sono e che esperienze hanno per trovarsi al governo dell’esecutivo ci hanno condotti dritti alle biografie dei nuovi ministri. Le ultime notizie del giorno sono talvolta dure da accettare.

Dall’esempio che vi abbiamo fatto nel titolo di questa notizia forse avete già capito di chi stiamo parlando. Si tratta di Stefano Patuanelli, laureato in ingegneria edile con 110/110 e lode, assegnato come Ministro allo Sviluppo Economico e di Paola De Micheli, laureata in scienze politiche e assessore al Bilancio, assegnata come Ministro alle Infrastrutture. Non sappiamo a voi, ma a noi ci sembra una bella presa per i fondelli.

Insomma, non è finita l’era dei ministri dell’Istruzione con la terza media appena e dei ministri del Lavoro che hanno solo fatto esperienza da bibitari nella propria vita (il riferimento non è casuale). E’ davvero una vergogna, leggete un po’ qui.

Ecco intanto, la lista ministri completa del governo di Conte.

  • Sviluppo Economico: Stefano Patuanelli – M5S (leggi su)
  • Infrastrutture: Paola De Micheli – PD (leggi su)
  • Esteri: Luigi Di Maio – M5S (di solito, quando ti rimuovono da un incarico non sei poi andato tanto bene)
  • Interno: Luciana Lamorgese (chi è? E’ questo il rimpiazzo di Salvini? E’ un politico indipendente, una volta era al fianco di Alfano. Che Dio ci aiuti.)
  • Economia: Roberto Gualtieri – PD (sicuramente pro Europa, viste le sue esperienze in Commisione Europea, speriamo sia anche pro Italia visto che da lui dipendono i nostri portafogli ora!)
  • Lavoro: Nunzia Catalfo – M5S (non è laureata ed è siciliana. Nulla togliere ai siciliani ma, nel 2018 il 41,8% dei siciliani è neet – cioè, non lavora nè studia. Alcuni però finiscono al governo.)
  • Difesa: Lorenzo Guerini – PD (sarà pure stato un buon sindaco, ma è in grado di proteggere gli italiani con le sue scelte?)
  • Beni Culturali: Dario Franceschini – PD (sembra l’unico messo al posto giusto, solo perché ne ha avuto già esperienza nel 2014, con il governo Renzi, eh già!)
  • Salute: Roberto Speranza – LeU (un nome una certezza! Speriamo bene, va! Laureato in scienze politiche, cosa potrà mai fare per estinguere la mala sanità, un bel comizio? Non ci serve grazie.)
  • Giustizia: Alfonso Bonafede – M5S (dopo l’ultima riforma della giustizia considerata come “acqua” chissà cosa s’inventerà)
  • Famiglia e pari opportunità: Elena Bonetti – PD (laureata in matematica. Una mente razionale può comprendere i meccanismi irrazionali dettati dalla continua evoluzione delle esigenze della società? Ah, dettaglio ritenuto da lei importante: è scout.)
  • Pubblica amministrazione: Fabiana Dadone -M5S (determinata e giovane, sarà adatta a questo ruolo?)
  • Agricoltura: Teresa Bellanova – PD (sindacalista nel settore braccianti, è stata viceministro dello Sviluppo Economico per governo Renzi e Gentiloni.)
  • Pubblica Istruzione: Lorenzo Fioramonti – M5S (mannaggia alla miseria, un filosofo. Laureato in storia del pensiero politico e in scienze politiche. Questo parla bene politichese, non ci farà capire niente e combinerà altri guai. – previsione non accertata – Giusto per adeguarsi al ruolo, visto che conosce il pensiero dei politici.).

Tu che ne pensi? Dicci la tua!

Diffondi il tuo pensiero #adiroso attraverso i social con un click: CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.