Piazza Montecitorio con Matteo Salvini e Giorgia Meloni: “Abbiate rispetto di un popolo che si ribella”

piazza montecitorio

Piazza Montecitorio: La manifestazione davanti a Palazzo Montecitorio a Roma organizzata da Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni è stato un gran successo. “Oggi avremmo potuto riempire piazza del Popolo per quanti siamo, altro che queste piazze – Giorgia Meloni sul palco. La leader di FdI ha ricordato che qualcuno pensava ci sarebbero state poche persone in piazza, anche “perché é lunedì, giorno di chiusura dei parrucchieri”. E ha aggiunto: “Allora siamo tutti parrucchieri, abbiate rispetto di un popolo che si ribella!“. Le ultime notizie del giorno.

“Non in mio nome”: Striscioni democratici e saluto romano

“Non in mio nome” “Ladri di sovranità” e altre belle parole d’indole democratica sono sventolate dagli italiani davanti Montecitorio. Peccato che in tanti si siano dimostrati un po’ confusi: sfoggiano il saluto romano dei fascisti in pubblico, davanti a telecamere e giornalisti, noncuranti del contesto in cui si trovano.

Oggi non è la giornata dei fascisti, infatti non ci sono bandiere di partito. Lega e FdI hanno solo organizzato l’evento ma i cittadini sono muniti di gadget tricolore di ogni sorta da palloncini, a vestiti, a bandiere. Per una volta gli italiani sono stati in grado di unirsi per l’Italia. Siamo stati in grado persino di sventolare centinaia di bandiere italiane senza che l’Italia sia in finale ai mondiali di calcio, e questo è un grande passo in avanti.

ladri di sovranita

Salvini: “Un saluto ai poltronari chiusi nel palazzo, continuiamo a chiedere onore e dignità”

Sul palco si alternano alcuni parlamentari per il comizio e i manifestanti urlano “Elezioni, elezioni”. Un boato di dissenso è esploso quando é stata citata la fiducia che verrà chiesta dal premier Conte alla Camera. Eppure solo pochi giorni fa le stime dicevano che un Conte bis era voluto dal 52% degli italiani, lo stesso 52% che poi ci ha ripensato e che probabilmente è sceso in piazza oggi.

salvini montecitorio

“In piazza c’è un pezzo di Italia che penso sia maggioranza nel Paese che chiede di votare. Oggi è plastica la divisione tra il Palazzo chiuso e l’Italia in piazza”, ha detto l’ex vicepremier Matteo Salvini.

Migliaia di persone oggi si sono riunite a Roma per chiedere democrazia, per chiedere di votare, per cercare in qualche modo di strappare dalle mani dei politici il potere che hanno rubato al popolo mentre era passivo e silente. E’ una nuova Italia quella che oggi si sta dimostrando nella capitale? Staremo a vedere.

Diffondi il tuo pensiero #adiroso attraverso i social con un click: CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.