Il decreto aprile tanto atteso finalmente è arrivato e include la riapertura di alcune attività commerciali di cui qui specifichiamo i codici ateco. Nel Decreto 10 aprile 2020 già pubblicato in Gazzetta Ufficiale è possibile leggere che le misure di distanziamento sociale sono ancora valide. Le aziende saranno agevolate alla riapertura per permettere all’economia italiana di non morire a causa del lockdown imposto dalla pandemia. Scopriamo quindi nel dettaglio questo DPCM 10 aprile 2020 a quali aziende permette di riaprire, inoltre qui è possibile scaricare il decreto in pdf.

dpcm 10 aprile giuseppe conte

DPCM 10 aprile 2020 pdf Gazzetta Ufficiale

Il premier Giuseppe Conte ha recentemente sottoscritto un altro decreto del presidente del Consiglio o DPCM, pubblicato già in Gazzetta Ufficiale.

Chi vuole consultare il documento e leggere il testo integrale del decreto aprile può scaricare il formato PDF del DPCM cliccando questo pulsante:

Decreto 10 aprile – Misure per le attività lavorative italiane

Nel Decreto 10 aprile, firmato appena due giorni prima di Pasqua, sono incluse le misure per le attività lavorative italiane che restano aperte.

Le attività lavorative devono:

  • quanto più possibile essere svolte a distanza;
  • essere incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
  • protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
  • essere incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali.

Tutte le attività che restano aperte devono assicurare la distanza interpersonale di almeno un metro e che i clienti non sostino troppo tempo per fare acquisti.

Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

CODICI ATECO di tutte le Attività che restano aperte

Quali sono le attività che restano aperte? Dopo il decreto aprile del giorno 10 chi riapre? Per rispondere a queste domande ecco una lista completa dei CODICI ATECO di tutte le attività che restano aperte, è l’allegato 3 del DPCM 10/04.

dpcm 10 aprile codici ateco aziende aperte

Clicca l’immagine qui sopra per ingrandirla e leggere chiaramente tutti i CODICI ATECO delle attività che riaprono dopo il decreto aprile del giorno 10.

Decreto 10 aprile – Attività commerciali al dettaglio che restano aperte

Nel Decreto 10 aprile 2020 firmato dal premier Conte è specificato che solo le seguenti attività commerciali al dettaglio e di servizi per la persona possono aprire al pubblico:

  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Ipermercati;
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2);
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Supermercati;
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4);
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
  • Discount di alimentari;
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione;
  • Farmacie;
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica;
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale;
  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
  • Attività delle lavanderie industriali;
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Altri tipi di lavanderie, tintorie;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione;
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse.
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;
  • Attività per il Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria;
  • Commercio al dettaglio di libri;
  • Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati;

CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.