•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Oggi in TV

Monica Bellucci e Vincent Cassel a Venezia 76 sono costretti a sfilare insieme e a farsi fotografare, il motivo è il film girato assieme nel 2002 Irréversible, regista Gaspar Noé. L’entusiasmo dei due è palese, proprio come incontrare qualcuno a cui si devono dei soldi da un po’, per usare una nota d’ironia. Le ultime notizie sui due rivelano che si sono rifatti entrambi una vita e non ci tenevano particolarmente a incontrarsi in quel giorno. Per fortuna la bellezza incantevole di Monica Bellucci ci distrae da questa riunione famigliare.

monica bellucci e vincent cassel venezia 76

E’ conosciuta in tutto il mondo come la diva italiana, simbolo di bellezza mediterranea al naturale; all’età di 57 anni si presenta nel suo splendore ammaliante sul red carpet con un abito in stile latino di un rosso intenso. L’attenzione è tutta per lei e chissà che Vincent Cassel non abbia quello sguardo serio proprio perché ancora apprezzi la sua presenza (di certo alla sua nuova moglie non farebbe piacere saperlo).

venezia 76 il look di monica bellucci sul red carpet

Il regista è come intrappolato tra i due e non può far a meno di sorridere un po’ imbarazzato dalla situazione: diventa una barriera posta tra i due ex che fanno di tutto pur di non sfiorarsi neanche con lo sguardo. Nelle due apparizioni che hanno fatto davanti ai media si sono presentati eleganti ma agli opposti anche nel vestire. Lei indossa un completo nero elegante, lui si presenta casual tutto di bianco!

monica bellucci red dress cassel

Monica ha avuto due figlie da Cassel, Deva e Leonie, e ripensando alle scene del film, ritenuto brutale per le scene e per i temi trattati, rivela che ad oggi ci penserebbe due volte prima di accettare una parte del genere in un film.

vincent cassel monica bellucci

Questo nuovo montaggio mette più in evidenza il contrasto tra la bellezza e la violenza, è chiaro che sono temi polemici ma credo che ora questi temi vadano affrontati.

Io ho fatto questo film 17 anni fa e la differenza è che oggi ho dei figli e vedo le loro generazioni che sono diverse, c’è più apertura sono più preparati rispetto a noi. Bisogna quindi trovare un terreno di comunicazione per tutti perché anche la brutalità dell’abuso può toccare chiunque e secondo me e credo secondo tutti non si tratta di fare una guerra ma trovare argomenti che possano far evolvere il rapporto uomo-donna.

Ci rifletterei due volte prima di accettare una cosa così potente e forse ne parlerei prima con le mie figlie.

Monica Bellucci

CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.