Azzolina ha detto che a settembre si ritorna tra i banchi di scuola, ma distanziati, peccato che il distanziamento in classi pollaio è impossibile. Il Miur attende le formazioni delle nuove classi che i dirigenti stanno formando con minimo 22 e massimo 27 alunni in ogni classe per legge. Al governo invece hanno un solo dubbio, il distanziamento sociale si calcola 1 metro di distanza tra banchi o con rapporto alunno-superficie? L’anno scolastico 2019-2020 chiuso con zero bocciati da al via le classi pollaio, in pratica non c’è spazio per distanziamento a scuola, è utopia.

distanziamento classi pollaio settembre utopia

Formazione di classi pollaio a norma di legge

Distanziamento in classi pollaio per il Coronavirus – Che bello, a settembre 2020 c’è la riapertura delle scuole italiane! Tutti felici e contenti, tranne insegnanti e alunni, costretti in stanze anguste l’uno sopra all’altro a causa delle classi troppo affollate.

Nadia Buraglio, vice preside del liceo scientifico Frisi di Monza dice: “Il criterio nella formazione delle terze superiori è sempre lo stesso: il divisore fra numero totale degli studenti e classi deve fare 27. Se sono di meno si procede agli accorpamenti“. Ma smistare gli studenti alla fine della seconda vuol dire fare apposta a formare delle classi da quasi trenta alunni, commentano giustamente sul Corriere della Sera.

La legge per cui le classi devono avere minimo 22 e massimo 27 alunni non cambia, per cui i dirigenti scolastici formano le classi pollaio con circa 30 alunni. Allo stesso tempo però nessun alunno è stato bocciato quest’anno quindi si avranno classi con più di 30 alunni quasi sicuramente.

Sarà impossibile fare lezione tutti insieme, ci vorrebbero nuove scuole per stare correttamente distanziati. Il governo però sicuramente avrà terminato i fondi europei: dopo aver speso tutto per il bonus monopattino e i biglietti first class per l’Expò di Dubai!

Distanziamento nelle classi a Settembre – il rapporto alunno/superficie

Distanziamento in classi pollaio per il Coronavirus – I presidi di tutta Italia lanciano l’allarme “nel 40% delle classi il distanziamento sociale è impossibile”. Sembra chiaro a tutti, meno che a quelli del governo, Azzolina! Azzolina! I ragazzi staranno in spazi ristretti e affollati, altro che distanziamento!

Il Distanziamento tra alunni per il ritorno a scuola a settembre attira l’attenzione del governo per altre questioni. Bisognerà stare distanziati 1 metro tra i banchi oppure in base a un rapporto alunno-superficie di circa 2 metri quadri per alunno?

Il rapporto alunno-superficie è quello più probabile, ma anche il più dettagliato, nello specifico “1,80 – equivalente a un quadrato di lato 1,34 – nelle scuole materne, elementari, medie e 1,96 – in pratica un quadrato di lato 1,40 – nelle scuole superiori”. Eh?!

Riapertura delle scuole: Distanziamento è Utopia

Distanziamento in classi pollaio per il Coronavirus – Il distanziamento è utopia per la riapertura delle scuole a settembre 2020, a causa di classi pollaio, ma in tal caso le classi potrebbero essere divise a metà. Servirebbe quindi il doppio degli insegnanti e delle aule, per gli insegnanti è stato già previsto di aggiungere ore lavorative settimanali per coprire tutte le classi. Le lezioni però si farebbero più brevi, da 60 a 40-50 minuti. Le aule invece se mancano bisognerà costruirle! In alternativa si pensa addirittura ai collegamenti Skype per metà classe alla volta per seguire le lezioni.

Siamo in Italia, e questo è quanto.

CONDIVIDI se sei indignato sul distanziamento – affollamento previsto per settembre 2020 nelle scuole italiane.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.