Scontrino elettronico obbligatorio per tutti dal 1° gennaio 2020

scontrino elettronico obbligatorio per tutti dal primo gennaio

Lo scontrino elettronico obbligatorio finora solo alle grandi aziende sarà esteso a tutti a partire dal 1° gennaio. E’ chiamato anche documento commerciale in quanto non ha valore fiscale ma serve al cliente da garanzia per l’acquisto. La tracciabilità è assicurata, infatti la transazione viene registrata immediatamente al Fisco. Le sanzioni per inadempimento sono severe e speriamo non colpiranno troppi italiani.

Scontrino elettronico: il documento commerciale collegato al Fisco

Il documento commerciale elettronico è stato già imposto dal 1° luglio a tutte le aziende che nel 2018 hanno fatturato almeno 400 mila euro. Adesso sarà obbligatorio per tutti lo scontrino online, che manderà in tempo reale tutte le informazioni sull’acquisto all’Agenzia delle Entrate.

Se fino al primo luglio 2019 lo scontrino elettronico era obbligatorio solo per chi fatturava 400 mila euro nel 2018, dal primo gennaio 2020 lo sarà per tutti; anche per le piccole aziende che hanno fatturato meno di 400 mila euro.

Scontrino fiscale sostituito dal documento commerciale

Lo scontrino fiscale sarà sostituito definitivamente dal Documento commerciale a partire dal 1° gennaio. Cos’è il documento commerciale? Il documento commerciale è lo scontrino elettronico non fiscale; ovvero, un corrispettivo che non ha valore di ricevuta fiscale o scontrino fiscale ma ha comunque un’utilità per il cliente.

Lo scontrino elettronico serve al cliente, infatti potrà essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato, per un cambio merce, e così via. I nuovi registratori di cassa renderanno ancora più severa la tracciabilità dell’acquisto di un bene o servizio e sara utile a stanare i furbetti.

Obbligo dello scontrino elettronico per tutti

Gli scontrini elettronici saranno obbligatori per tutti a partire dal 1° gennaio. Si tratta di uno scontrino online stampato da una cassa telematica o registratore telematico connesso al Fisco. L’agenzia delle entrate offre gratuitamente l’utilizzo del loro web service, altrimenti occorre acquistare un RT, registratore telematico.

E’ un misuratore fiscale telematico che in tempo reale registra le informazioni di cassa telematica al Fisco, ossia all’agenzia delle entrate. Specifichiamo ancora una volta che lo scontrino elettronico non ha valore fiscale, non è come lo scontrino fiscale.

Lo scontrino elettronico può essere definito anche documento commerciale, in quanto esso ha il solo fine di rappresentare la vendita di un bene o di un servizio. Lo scontrino elettronico è una garanzia ma, non è fiscale.

Le sanzioni per inadempimento

Quali sono le sanzioni per inadempimento? In caso di mancata memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi, o nel caso di memorizzazione e trasmissione errata o incompleta dei dati è prevista una sanzione.

La sanzione è pari al 100% dell’imposta relativa all’importo non correttamente documentato con un minimo di 500 euro.” Si legge sul sito dello Studio Cataldi. A questa si aggiunge un’altra “sanzione accessoria della sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività” in caso di recidiva.

Vi avevamo avvertito più volte che questa manovra avrebbe messo in ginocchio gli italiani, ma solo adesso che è legge vengono fuori i temi scottanti; ieri la riduzione degli assegni ai disabili e alle vedove, oggi lo scontrino obbligatorio e domani chissà cosa ci aspetta.

CONDIVIDI le ultime notizie sullo scontrino elettronico obbligatorio.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.