• 20
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
riforma pensioni sindacati governo

La riforma pensioni continua, questa volta è Nunzia Catalfo a parlarne coi sindacati: Cambiare la Legge Fornero ed evitare soluzioni a pacchetti chiusi. La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, intervistata dai giornalisti, risponde a domande sull’incontro coi sindacati in merito alla riforma delle pensioni. La riforma spera nel definitivo superamento della Legge Fornero. I sindacati CISL e CGIL però continuano a essere insoddisfatti degli incontri col Governo: “Ignorati su Cuneo Fiscale per le Pensioni”.

Riforma Pensioni: Ultime news pensioni dal Governo

E’ in programma un incontro con i sindacati il prossimo 27 gennaio e la ministra del Lavoro ha risposto ad alcune domande dei giornalisti sulla Riforma Pensioni.

In riferimento alla commissione di esperti che la ministra ha nominato per studiare una riforma della Legge Fornero, dice:

“È chiaro che non ci possono essere soluzioni a pacchetti chiusi, ma si fanno in base agli studi, alle proposte che ci saranno al tavolo ed allo studio che questa commissione di esperti porterà avanti”.

Nunzia Catalfo

Una delle ultimissime news pensioni è un messaggio diffuso ieri dall’INPS che ricorda che si può accedere nuovamente all’Ape Social 2020. Tutti coloro che hanno maturato i requisiti – anche negli anni passati – possono usufruire di questo canale per il pensionamento anticipato a partire dai 63 anni. In merito ci sarà una circolare illustrativa delle nuove disposizioni relative all’Ape social in base a quanto stabilito dalla Legge di bilancio 2020.

Riforma Pensioni Landini: Bisogna cambiare la Legge Fornero

Maurizio Landini dopo l’incontro sulla riforma fiscale, ricorda che bisogna affrontare il tema riforma pensioni anche all’incontro con il Governo del 27 gennaio. Landini, il segretario CGIL, preme perché “Bisogna cambiare la Fornero; dare una prospettiva ai giovani; riconoscere il lavoro delle donne e quello gravoso”. Oltre a questo Landini precisa che “poi occorre discutere di Mezzogiorno, rinnovare i contratti nazionali di lavoro e aumentare i salari“. Queste le sue parole in Rassegna sindacale.

Tenendo conto di queste parole di Landini, ci affacciamo all’intervista di Luigi Marattin che fa intendere il discostamento di Italia Viva dai pensionati:

“Ho il massimo rispetto per i pensionati, e credo occorra intervenire per garantire equità e sostenibilità. Ma i dati dimostrano anche che dal 2000 al 2018 le pensioni sono cresciute il doppio degli stipendi di chi lavora. In Italia è arrivato il momento, quando si tratta di spendere decine di miliardi, di destinarli ai ventenni e ai trentenni. E a chi lavora e produce“.

I giovani e i pensionati si contendono le attenzioni del Governo mentre il Paese continua ad andare senza freni verso una sicura rovina.

Riforma Pensioni, CISL: Ignorati su Cuneo Fiscale per Pensioni

Sulle Pensioni e sulla riforma del cuneo fiscale i Sindacati non hanno trovato accordo con il Governo. Patrizia Volponi segretaria CISL, è infuriata a riguardo e azzarda una sorta di ricatto “i pensionati votano“.

Il governo ci ha completamente ignorati anche stavolta, con l’operazione sul cuneo fiscale. Siamo molto arrabbiati, siamo indignati. I pensionati sono 16,4 milioni, e votano! Questo volerci ignorare non porterà fortuna al governo, siamo pronti a tornare in piazza. Siamo figli del ‘68, lotta dura senza paura. Non pensino che siamo tutti vecchietti che vanno al centro anziani.”

Patrizia Volponi

CONDIVIDI le ultime news sulla Riforma Pensioni.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.