Prezzi dei carburanti in Italia sempre in ascesa, la colpa ricade come al solito su tasse e accise, pochissimi peggio di noi

prezzi dei carburanti in italia

In Italia siamo sempre stati forti con le tasse e le accise, sempre ai primi posti in Europa per chi le aveva più alte! In questo caso però le tasse ci aiutano a vincere un altro tipo di primato, quello riguardo i prezzi dei carburanti in Italia e in UE. La percentuale di carburante tassata è molto superiore rispetto alla media europea e questo ci rende vincitori indiscussi (o quasi)!

Peggio di noi c’è il peggio del peggio. Solita tarantella insomma, tasse alte, prezzi che lievitano e così gli italiani arrancano.

“In Italia il diesel è il più caro d’Europa, mentre il prezzo della benzina è il quarto più alto nei Paesi dell’Unione. Lo rivela una ricerca del Centro studi ImpresaLavoro, che ha elaborato dati del ministero dell’Economia e della Commissione Ue. Il costo medio di un litro di diesel è di 1,487 euro contro la media europea di 1,329. Quello della benzina è di 1,599 euro, ben più di Francia, Germania e Austria.”

TGCOM24

L’incidenza in percentuale delle tasse sul prezzo finale al litro è davvero impressionante; in Italia il 59,6% del prezzo è tutto tasse, mentre in Europa la media è di 54,9%, peggio di noi in questo solo il Regno Unito con il 60,5%.

Fare il pieno in Italia invece ci manda spersi ma non assai. Infatti, fare un pieno in Italia costa il 4,5% in più rispetto alla Francia, l’11,4% in più rispetto alla Germania e addirittura il 26,3% in più rispetto all’Austria ma c’è chi è peggio di noi! Paesi Bassi, Grecia e Danimarca con un costo al litro rispettivamente di 1,681, 1,629 e 1,620 euro ci battono di un bel po’, ricordiamo che il nostro prezzo è di 1,599.

Con l’eventuale aumento dell’IVA al 25% si prospettano nuovi primati, in quanto l’IVA si calcola anche sulle accise. Evvai (finta felicità).

Diffondi il tuo pensiero attraverso i social con un click: CONDIVIDI.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.