Ultime notizie Pensionamento Opzione Donne, novità sulle pensioni

ultime notizie pensionamento opzione donne

Ultime Notizie Pensionamento: Le ultime novità sul pensionamento e il sistema pensionistico per le donne, lavoratrici dipendenti o autonome. La quota 100 è stata rinnovata ma l’opzione donna proroga? Le pensioni anticipate e la legge di stabilità 2020. Chi prende la pensione Opzione Donne? Ultime notizie dai sindacati e dal governo italiano per un’informazione in tempo reale chiara e sicura.

Ultime Notizie Pensionamento

In Pensionamento ultime notizie non potevamo non parlare dell’Opzione Donne, la misura previdenziale INPS che permette alle donne di andare in pensione prima dei 60 anni.

I ministri a Palazzo Chigi non immaginano quanto sia importante questa misura per le donne e lavoratrici italiane; sono sempre i vertici dei sindacati (CGIL, CISL, UIL) a ricordare ai politici che serve una proroga dell’opzione donna per il 2020!

La legge di bilancio 2020 è quasi pronta ma il pensionamento è stato considerato solo in parte. Quota 100 sarà rinnovata fino a termine 2021, invece l’opzione donne sarà rinnovato dalla legge di stabilità 2020?

Ultime Notizie Pensionamento Opzione Donne

Ultime Notizie Pensionamento Opzione Donne: Le Pensioni per donne potrebbero essere estese nel 2020 alle lavoratrici nate nel 1961, se dipendenti, e 1960, se autonome.

Questa è la prima novità pensioni sostanziale che riguarda l’opzione donna! Si hanno sempre notizie a metà o insufficienti a fare un quadro completo, ma qualcosa inizia a muoversi in vista della pubblicazione della manovra 2020.

Opzione Donne Novità pensioni

L’Opzione donna, che molti chiamano anche opzione donne, permette alle lavoratrici di andare in pensione anticipata se hanno alle spalle almeno 35 anni di contributi previdenziali.

REQUISITI: Le lavoratrici che hanno compiuto 58 anni per le dipendenti e 59 anni per le autonome e che hanno 35 anni di contributi possono andare in pensionamento anticipato.

L’assegno della pensione con Opzione Donna è misero e penalizzato dall’anticipazione del pensionamento. Tuttavia, molte donne speravano in Quota 100 per andare in pensione anticipata con un assegno più ricco; Come disse anche Ezio Cigna (responsabile CGIL) in merito alla questione Quota 100 o Opzione Donna:

Le donne non possono andare via con quota 100, perché 38 anni di contribuzione sono davvero tanti per la vita delle lavoratrici, soprattutto per il lavoro di cura che ancora oggi non viene loro riconosciuto.”

Ezio Cigna responsabile della previdenza pubblica CGIL

CONDIVIDI le ultime notizie pensionamento opzione donne!

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.