Detrazione la norma fiscale sul contante abolita da gennaio 2020

detrazione fiscale contante manovra 2020

Detrazione la norma fiscale sul contante abolita da gennaio 2020. Avete capito bene, per contrastare i furbetti dell’evasione il governo italiano priverà tutti coloro che non si adeguano subito alla nuova manovra finanziaria, delle detrazioni Irpef. Chi paga in contanti, tranne per farmacia e prestazioni del servizio sanitario nazionale, non avrà più diritto alle detrazioni fiscali.

Detrazioni fiscali da Irpef dopo la manovra

Detrazioni, il decreto fiscale ha già cancellato le speranze degli italiani di passare un ricco 2020. A partire dal prossimo gennaio ci sarà il taglio delle detrazioni Irpef e tutti coloro che sceglieranno di pagare in contanti saranno penalizzati perché non riceveranno alcuna detrazione.

Cambia il modo di ottenere gli incentivi fiscali dell’onestà; se una volta bastava tenere da parte gli scontrini adesso servirà uno sforzo nettamente maggiore per dichiarare di essere in regola.

Nella bozza di legge di Bilancio 2020 presentata lunedì scorso per la discussione in Parlamento è previsto che l’accesso agli sconti d’imposta è riservato a chi paga con strumenti tracciabili, come le carte bancomat o i bonifici ed evitando il denaro contante.

Detrazione e novità Pos dal 2020 Obbligatorio

Detrazione facilitata dalle commissioni agevolate del Pos oramai Obbligatorio per tutti i commercianti e professionisti che ne hanno uno in dotazione. Quello che conta per i contribuenti è evitare di pagare in contanti e i commercianti non potranno più dire che il loro POS è guasto, non funziona bene oppure non ce l’hanno. I professionisti che si rifiuteranno di permettere il pagamento tracciabile con bancomat o con carta saranno multati.

Ci sono ovviamente degli incentivi all’uso del POS, ad esempio per spese inferiori ai 15 euro è prevista l’eliminazione totale dei costi per le commissioni.

Attenti a quanto spendete, perché a parte che anche il regalo in denaro a vostro figlio o nipote sarà tassato, la soglia massima di pagamenti consentiti è abbassata da 3.000 euro a 2.000 euro, sempre da gennaio 2020.

Eccezione: Detrazione fiscale il contante resta per SSN

Come vi avevamo preannunciato, c’è solo un’eccezione nella lotta al contante. Essendo che il governo italiano non intende montare i pos in tutti gli ospedali del territorio ecco che il contante si potrà ancora usare solo per pagare al Cup i vari ticket sanitari per le prestazioni mediche del Servizio Sanitario Nazionale e in farmacia.

Se invece ti rivolgi a un professionista privato, come può essere anche un medico o un terapista della riabilitazione fisica; dovrai pagare con la carta di credito oppure di debito, se non hai bancomat o postamat, oppure tramite bonifico bancario per avere diritto alla prestazione.

CONDIVIDI le ultime notizie sulla manovra fiscale e le detrazioni fiscali per il 2020.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.