governo conte gualtieri decreto salva economia coronavirus

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: oggi sabato 14 marzo il Governo presenta in Aula il nuovo decreto Salva economia da 15 miliardi di euro. Questo è solo l’ultimo dei DPCM presentati per fronteggiare gli effetti del Coronavirus in Italia. Il decreto Salva Economia include sospensione scadenze fiscali, mutuo, bollette, affitto, CIGD, congedo parentale, voucher, aiuti Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

Coronavirus ultime notizie

Oggi – 14 marzo 2020 – il decreto Salva Economia da 15 mld!

Nel nuovo decreto economico ci saranno diverse misure che hanno il preciso scopo di salvaguardare l’economia italiana. Le misure del decreto Salva Economia vanno dallo stop alle scadenze fiscali di lunedì per tutti alla riduzione delle bollette al fine di sostenere le famiglie e imprese. Nel dettaglio, il decreto include anche: il potenziamento degli ammortizzatori sociali; congedi speciali; sostegno alla liquidità delle imprese; e nuove misure per aiutare il servizio sanitario in affanno per l’epidemia da Coronavirus.

E’ ancora da vedere se il provvedimento sarà unico o spacchettato in due tempi: con un primo decreto da portare in Consiglio dei ministri entro stasera sabato 14 marzo; e un secondo da varare ad inizio della prossima settimana con misure che guardino oltre l’emergenza anche al rischio tracollo del Pil. In totale comunque dovremmo rispettare i 25 miliardi annunciati giorni fa da Conte, somma stanziata per affrontare l’emergenza.

Decreto Salva Economia Italia 14 marzo

In breve, ecco cosa prevede il decreto Salva Economia 14 marzo:

  • sospensione delle scadenze fiscali a partire da quella del 16 marzo;
  • sospensione mutui;
  • aiuti per l’affitto;
  • riduzione delle bollette;
  • Cassa integrazione ordinaria e in deroga;
  • congedo parentale;
  • voucher baby sitter;
  • probabile anche il rinvio di documenti e revisioni auto.

In attesa del nuovo decreto Salva Economia che prevede sostegno alle famiglie e alle imprese italiane ecco i decreti-legge con misure urgenti già varate per: contenere il virus ed evitare contagi tra i cittadini; salvaguardare l’economia italiana, quindi sostenere imprese, lavoratori autonomi e il turismo.

Decreti-legge Coronavirus ultime notizie

Finora sono stati approvati i seguenti decreti-legge:

  1. Decreto legge con misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, poi attuate con il nuovo Dpcm. Questo decreto legge riguarda tutti i comuni focolaio colpiti dal contagio, come quelli del Lodigiano.
  2. Decreto legge 2 marzo 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale e contenente misure urgenti per le famiglie, imprese, autonomi e turismo.
  3. Decreto Coronavirus 4 marzo con chiusura delle scuole e università dal 5 al 15 marzo 2020.
  4. In arrivo il secondo decreto Coronavirus per l’Economia con scostamento di bilancio da 25 miliardi.
  5. Approvato nuovo decreto-legge Covid-19 6 marzo 2020.
  6. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto 8 marzo 2020 con le nuove misure di contenimento per l’Italia, la Lombardia e 14 province.
  7. Nuovo Dpcm 9 marzo divieti estesi in tutta Italia.
  8. Dpcm 11 marzo chiusura negozi, bar, ristoranti ecc.
  9. In arrivo a breve l’approvazione del secondo e nuovo decreto economico, il Dpcm 14 marzo Salva Economia valido per tutta Italia.

Coronavirus ultime notizie: decreto Salva Economia

Decreto Salva Economia Italia nuovo Dpcm 14 marzo – Ecco le misure economiche e di aiuto al Sistema Sanitario Nazionale (SSN) che il Governo si appresta a varare.

Aiuti al Sistema Sanitario Nazionale

Misure pensate con il fine di supportare il Sistema Sanitario Nazionale nella creazione di nuove aree per i ricoveri e incentivi alla produzione di materiale utile. Ecco gli aiuti al SSN:

  • Reparti temporanei e medici militari al SSN. Nel dettaglio: ci sarà la possibilità di aprire reparti temporanei all’interno o all’esterno delle strutture ospedaliere; assunzione di 320 unità, tra medici e infermieri militari; aumento dei servizi territoriali e assegnazione di più fondi per gli straordinari dei medici.
  • La Protezione civile potrà requisire strumenti, alberghi, immobili: questo varrà fino al 31 luglio o comunque, fino a fine emergenza. La Protezione Civile potrà: requisire strumenti medici o chirurgici; requisire in via temporanea alberghi o altri immobili al fine di aumentare i posti letto per far fronte all’emergenza Covid-19.
  • Incentivi per la produzione di mascherine. Per “assicurare la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di protezione individuale, ai valori di mercato al 31 dicembre 2019, Invitalia è autorizzata a erogare finanziamenti mediante contributi a fondo perduto e in conto gestione, nonché finanziamenti agevolati, alle imprese produttrici”. I dispositivi andranno con priorità ai medici e agli operatori sanitari.
  • Quarantena è malattia INPS. Il nuovo Dpcm prevede che i periodi di quarantena saranno equiparati alla malattia, certificata dal medico curante. I costi per la quarantena di lavoratori privati in malattia sono posti a carico dello Stato, anziché a Inps e datori di lavoro.

Misure per le famiglie

Le misure per le famiglie prevedono in arrivo il congedo parentale e voucher babysitter per dipendenti o autonomi, con figli piccoli a casa da scuola. Nella bozza del nuovo decreto Coronavirus ci sono diversi scenari di aiuti. Il ministero della Famiglia pensa:

  • congedo parentale di 10 giorni per i figli fino a 14 anni;
  • congedo parentale di 15 giorni se utilizzati in parti uguali da entrambi i genitori;
  • voucher babysitter da 600 euro che salirebbe a 1000 euro per le famiglie mono-genitore, per sanitari e ricercatori;
  • bonus per i caregiver.

C’è anche un’altra ipotesi: Congedo speciale al 30% di 12 giorni per i figli fino a 12 anni (e senza limiti di età per i figli disabili), che salirebbe all’80% per i redditi bassi.

Ammortizzatori sociali

In qualità di ammortizzatori sociali sono previsti:

  • Cassa integrazione ordinaria con procedura semplificata;
  • Cassa integrazione in deroga estesa a tutti i lavoratori dipendenti, anche agricoli, non coperti dalla cig ordinaria e non tutelati da Fondi di solidarietà. Quest’ultima misura, ancora in via di definizione, varrebbe per la durata dello stop lavorativo e non più di nove settimane.
  • Previsto un rafforzamento del fondo di integrazione salariale.

Coronavirus ultime notizie: Italia zona protetta

L’11 marzo 2020 il Premier Conte ha annunciato “Italia zona protetta” e ha dichiarato di chiudere tutte le attività commerciali non essenziali con il Dpcm. Le misure sono entrate in vigore dal giorno seguente, ossia il 12 marzo, fino al 25 marzo. Il Dpcm 11 marzo 2020 è pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ecco cosa prevede.

Quali attività commerciali sono chiuse

Restano chiusi:

  • mercati su strada;
  • bar, pub, ristoranti;
  • Servizi di mensa che non garantiscono la distanza interpersonale di almeno 1 metro;
  • Reparti aziendali non indispensabili per la produzione: industrie e fabbriche potranno svolgere le proprie attività produttive a condizione che assumano misure di sicurezza adeguate ad evitare il contagio. Si incentiva la regolazione di turni di lavoro, ferie anticipate, chiusura dei reparti non indispensabili.
  • Fino al 3 aprile, come deciso da precedente decreto, musei, cinema, teatri, scuole e università.

Quali attività commerciali restano aperte

  • Attività commerciali legate alla vendita di generi alimentari e di prima necessità, le farmacie, le parafarmacie, le edicole, i tabaccai: tutti devono far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di 1 metro.
  • Ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto di norme igienico sanitarie molto precise.
  • Restano aperti i ristoranti nelle aree di servizio stradali e autostradali e nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e negli ospedali.
  • I servizi bancari, finanziari, assicurativi.
  • Le pompe di benzina, gli idraulici, i meccanici e gli artigiani.
  • L’attività del settore agricolo, zootecnico e di trasformazione agroalimentare.
  • Industrie e fabbriche purché attuino i con protocolli di sicurezza speciali.
  • Attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità: esercizi commerciali di vicinato come il panettiere, il macellaio e di media e grande distribuzione, anche all’interno dei centri commerciali ma devono chiudere tutte le altre attività.

Coronavirus ultime notizie: Interventi per sostenere l’economia

Conte aveva preannunciato un decreto Coronavirus 2020 per sostenere l’economia, oggi sappiamo che si riferiva appunto al decreto “Salva Economia” anche detto “salva Italia”:

“Lo scopo è tutelare il bene della salute degli italiani. Il bene che ci sta più a cuore” ha detto il Premier Conte, assicurando che l’Italia ha adottato la linea della “massima precauzione” e annunciando che nei prossimi giorni sarà adottato “un altro decreto legge per sopperire e rimediare al disagio economico che stanno subendo le popolazioni locali. Il governo non lascerà sole le popolazioni locali”.

“Il decreto legge ci consentirà di intervenire e disporre misure ulteriori di contenimento per impedire l’allontanamento degli individui dalle aree ritenute di focolaio, il lodigiano con 10 Comuni interessati e quella di Vo’ Euganeo. Sono misure di contenimento degli spostamenti che riteniamo adeguate”, ha aggiunto Conte, “oggi siamo in condizione di poter circoscrivere meglio e tutelare le comunità direttamente interessate”.

Giuseppe Conte Premier

Nuovo DPCM marzo 2020 Salva Economia

Secondo quanto annunciato dalla viceministro all’Economia Laura Castelli, all’interno del nuovo decreto – nuovo Dpcm marzo 2020, ci sarebbero state sicuramente le seguenti misure:

  • sospensione mutui, tasse, pagamenti ritenute e contributi: il governo per aiutare famiglie e imprese concederà per tutta Italia, la sospensione dei pagamenti, di mutui, bollette, tributi. La sospensione dei mutui sarà legata al reddito Isee, sotto i 30 mila euro. Chi perde il lavoro per almeno 1 mese avrebbe diritto alla sospensione per 18 mesi delle rate. Inoltre per le famiglie è prevista la semplificazione della legge Gasparrini per la sospensione della rata di mutuo ai cassaintegrati.
  • cassa integrazione: un grande blocco del decreto verterà sulla cassa integrazione sulla cassa integrazione in deroga per le aziende sotto i 6 dipendenti. Con tale misura verrà garantita in tutta Italia la cassa integrazione per quelle persone che lavorano in un contesto più piccolo
  • pacchetto famiglie: ci sarà finalmete il congedo straordinario al 30% e all’80-100% per i redditi bassi. La seconda opzione, in alternativa, è il voucher da 600 euro per pagare la babysitter ( e che sarà più sostanzioso per il personale infermieristico). Non sono previsti limiti di età per le famiglie che hanno figli disabili. In arrivo una “misura che sia un bonus, un voucher, un indennizzo fisso che permetta alle famiglie di poter proseguire”, ha spiegato la viceministra all’Economia. Per cui si parla di bonus baby sitter dal valore di 600 euro per chi ha figli con meno di 12 anni.

CONDIVIDI le ultime notizie sul decreto salva economia italia dopo il Coronavirus.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.