• 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Conti correnti Governo fa retromarcia sull’uso del contante e flat tax

conti correnti governo

Conti correnti Governo ci ripensa: il Conto Corrente Dedicato, che sarebbe dovuto essere obbligatorio per tutti, anche per liberi professionisti e imprenditori del regime forfettario, è sparito dalla manovra economica. Sono sparite anche le modifiche di cui si era parlato sulla flat tax e ora resta tutto da vedere su come tassare la partita Iva. I conti correnti dedicati sarebbero stati utilizzati dal governo per rendicontare tutte le entrate e uscite, tassandole, anche per i piccoli imprenditori e professionisti che ne sarebbero usciti penalizzati. Le ultime notizie del giorno sull’economia italiana.

Conto corrente, Governo toglie l’obbligo per tutti

Conto corrente, Governo toglie l’obbligo per tutti: Fino a pochi giorni fa c’era l’idea che sarebbe stato introdotto l’obbligo a tenere un conto corrente dedicato all’attività anche per le piccole imprese italiane e liberi professionisti. Tuttavia, nel decreto fiscale legato alla Legge di Bilancio 2020 compare la formula “salvo intese” che, come ricorda La Legge per Tutti “apre la scena ad aggiustamenti e anche a una retromarcia se i provvedimenti in arrivo sono sgraditi, inapplicabili o inopportuni“.

Il PD e il M5S al governo Conte bis non si stanno facendo amare dal popolo italiano, bensì l’esatto opposto, proprio grazie a tutte queste nuove misure economiche che se realmente applicate costituiranno la causa di un’ondata di povertà assoluta. Ecco perché ora vogliono cambiare le carte in tavola, anzi, lo hanno già fatto. Il conto corrente, il Governo lo ha già fatto sparire dalla misura fiscale, come per la flat tax: è tutto tornato magicamente com’era prima.

Conti correnti Governo fa retromarcia sull’uso del contante

Conti correnti Governo fa retromarcia sull’uso del contante: Si era detto che la lotta all’evasione fiscale sarebbe stata parallela alla lotta al contante, ma ridimensionare l’uso del contante non sta bene agli anziani (che costituiscono buona parte del Paese) e ai più poveri (che colmano il resto del Paese non incluso prima). Dunque, il Governo sta ripensando a come attuare la manovra sull’uso del contante senza nuocere troppo ai cittadini.

Sul tema, è intervenuto anche il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio che ha confermato la necessità del carcere per gli evasori, questo è l’unico vero modo per estinguere l’evasione fiscale, non dare la caccia agli scontrini perché così si andrebbe contro commercianti e artigiani italiani.

Partita Iva, Flat Tax e Plastic Tax, Governo diviso

Partita Iva, Flat Tax e Plastic Tax, Governo diviso: Se sui conti correnti dedicati e l’uso del contante i grillini e i dem si trovano d’accordo, è sulla partita Iva e l’addio alla flat tax che si scontrano.

L’inasprimento delle norme legate al regime forfettario permette il ritorno dei vecchi paletti di redditi, aboliti nel 2018. Inoltre, si perde la possibilità di deduzione forfettaria dei costi nel momento in cui si può passare al regime di determinazione analitico. Il governo è diviso se adoperare il pugno duro con i contribuenti e gli evasori oppure, se agire diversamente, introducendo tasse sui beni di prima necessità come l’acqua, sempre in nome dell’ambiente ovvio.

La scelta, qualunque essa sia, sarà sempre spregevole nei confronti del popolo italiano per ovvie ragioni.

L’ultima versione del Decreto fiscale ancora non è completa, mancano diverse cose su cui bisogna ancora discutere e trovare accordi. Ad esempio la Plastic Tax, che il governo avrebbe già approvato, ovvero la “tassa sull’acqua” perché viene commercializzata principalmente in involucri di plastica.

Insomma, non bastava l’Iva al 22% su un bene di prima necessità: i consumatori, in questo modo, verranno tassati una seconda volta. Perché è chiaro che, se l’imposta mira a colpire i produttori e distributori, non c’è dubbio che questi faranno ricadere il peso dell’imposizione sul cliente finale. E così anche i ristoratori che serviranno al tavolo la minerale in bottiglia.

La legge per tutti

Vi terremo aggiornati su ulteriori novità.

Cosa ne pensi? CONDIVIDI il tuo pensiero.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.