• 509
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Oggi in TV

Coca cola va in Albania, colpa di Plastic Tax e Sugar Tax

bottiglie di coca cola albania sicilia

L’azienda Coca Cola va in Albania, chiude lo stabilimento in Sicilia e lascia senza lavoro migliaia di persone, famiglie abbandonate. Perchè? Perché il governo PD – Cinque Stelle ha approvato con successo la Legge di Bilancio 2020 che prevede Plastic Tax e Sugar Tax. La tassa sulle bevande zuccherate e sulla plastica rendono Sibeg Coca Cola un bersaglio della nuova normativa. E’ ovvio che queste grandi aziende debbano spostarsi pur di non essere succubi di tali tasse insensate.

Coca Cola produrrà in Albania, le cause: Sugar Tax e Plastic Tax

La plastic Tax e la sugar Tax hanno reso insostenibile le condizioni per la produzione di Coca Cola in Italia, in particolare in Sicilia. Lo stabilimento produttivo aveva già allertato il governo che se le due norme fossero passate la multinazionale sarebbe emigrata!

Le multinazionali come Sibeg Coca Cola saranno anche molto potenti, ma devono pur ricavare un buon guadagno; grazie alle numerose tasse italiane restare qui non è più conveniente per loro.

La produzione adesso si sposta in Albania, a Tirana.

Le cause di questo cambio di locazione della produzione di Coca Cola sono le due nuove tasse previste nella Legge di Bilancio 2020 dal governo Pd – Cinque Stelle: Sugar Tax e Plastic Tax.

Le conseguenze sono paragonabili a quelle dell’Ilva di Taranto: migliaia di disoccupati e famiglie lasciate allo sbando in un territorio già fin troppo penalizzato.

Coca Cola va in Albania e chiude in Sicilia

La Sibeg Coca Cola è stata “costretta a depotenziare gli stabilimenti catanesi spostando gran parte delle produzioni nei nostri impianti di Tirana in Albania“. Ecco le parole dei rappresentanti sindacali siciliani:

“La Sibeg-Coca Cola rappresenta un patrimonio occupazionale e produttivo per Catania e la Sicilia. I lavoratori rischiano ora di pagare a caro prezzo due nuovi balzelli governativi – insomma un po’ come l’Ilva -. Con i vertici dell’azienda cittadina abbiamo avviato, già in questi giorni di Natale, un confronto mirato a individuare ogni iniziativa utile a scongiurare un altro effetto-valanga sulla già disastrata economia di questo territorio”

Nino Marino, segretario generale Uil Sicilia

Coldiretti “aumentare il contenuto di frutta” no alle tasse

Il commento di Coldiretti su questa situazione imbarazzante è che i provvedimenti del governo Conte bis di fatto dovevano essere bocciati. “Anziché tassare le bevande bisogna aumentare il contenuto di frutta“.

Coldiretti Sicilia insiste: “la sugar tax rischia di penalizzare l’intera filiera agroalimentare“.

Il Presidente Coldiretti Catania, Andrea Passanisi, aggiunge: “Non possiamo accettare questa situazione che impoverisce l’economia etnea. Occorre avviare tutte le azioni perché questo non avvenga”.

CONDIVIDI le ultime news su Coca Cola in Albania e Sicilia.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.