Piano Nazionale di Riforma per digitalizzare la didattica, dà bonus fino a 500 euro alle famiglie per acquisto pc, tablet e connessione internet. Il bonus è destinato a tutte le famiglie meno abbienti affinché non abbiano difficoltà a permettersi l’istruzione per i figli con didattica a distanza. Fu stimato infatti che una parte dei nostri studenti non è equipaggiato per seguire lezioni a distanza, divenendo svantaggiati rispetto agli altri. Il Coronavirus ci ha fatto accorgere di problemi nascosti come questo che il nuovo Piano Nazionale di Riforma risolve col Bonus da 500 euro.

bonus didattica a distanza 500 euro

Cos’è il Piano Nazionale di Riforma che finanzia il Bonus

Bonus didattica 500 euro – Il Piano Nazionale di Riforma, brevemente detto PNR, è il documento che accompagna il Documento di Economia e Finanza (DEF). Il Governo si impegna attraverso la pubblicazione del PNR a raggiungere i punti elencati come obbiettivi della politica italiana per il prossimo triennio.

Ecco cosa prevede il Piano Nazionale di Riforma che finanzia il Bonus 500 euro per la didattica. Il PNR prevede importanti novità in materia di:

  • lotta all’evasione fiscale;
  • riforma del fisco, con abbattimento delle imposte dirette;
  • salario minimo;
  • rilancio della Scuola, sia con investimenti strutturali che potenziando la didattica a distanza.

Bonus da 200 fino a 500 euro

Bonus didattica 500 euro – Il bonus per il rilancio della scuola è destinato a potenziare la didattica a distanza permettendo, a famiglie meno abbienti, l’acquisto di pc, tablet e connettività internet.

Questo è un bonus che va da 200 euro fino a 500 euro in base all’uso che se ne deve fare:

  • 200 euro per l’acquisto di connessioni veloci;
  • 500 euro per l’acquisto di tablet e pc.

Ma quali sono le famiglie meno abbienti beneficiarie del bonus didattica 500 euro? I beneficiari di questo bonus sono tutte le famiglie con attestazione ISEE inferiore a 20 mila euro.

Bonus 500 euro per la didattica

Bonus fino a 500 euro per le famiglie meno abbienti per l’acquisto di tablet, pc e connettività. Come abbiamo detto il bonus è previsto nel Piano Nazionale di Riforma (PNR) che definisce le priorità del prossimo triennio accorpandole in 3 macro-aree e 24 linee guida:

  • misure macroeconomiche e di politica di bilancio;
  • riforme strutturali e microeconomiche;
  • politiche del lavoro.

In particolar modo il nuovo PNR dedica ampio spazio alla scuola e, in particolare, al problema della digitalizzazione della didattica. Lo scopo ultimo è quello di permettere a tutti gli studenti di avere accesso in egual maniera alle lezioni scolastiche online.

Questo è quanto ne sappiamo, tuttavia per averne certezza bisogna attendere la stesura dei testi ufficiali.

CONDIVIDI il bonus didattica 500 euro per acquisto pc, tablet e internet.

Adirai.it è stato selezionato da Google News come Fonte di Notizie Autorevole grazie alla qualità dei contenuti prodotti quotidianamente.

Resta aggiornato, seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.